«Convention scuola» a Bologna

Stampa articolo Stampa articolo

Sabato 4 e domenica 5 novembre, con l’associazione «Diesse»

Da La Libertà del 28 ottobre

Anche quest’anno l’associazione Diesse (Didattica e Innovazione Scolastica) propone sabato 4 e domenica 5 novembre a Bologna la Convention scuola, evento annuale cui partecipano stabilmente oltre 800 docenti. La Convention lancia i temi attorno ai quali si lavorerà durante l’anno: la didattica delle discipline; gli approfondimenti e le sollecitazioni che giungono dalla ricerca internazionale; la verifica dell’efficacia, in termini di apprendimento, di quanto proposto e sperimentato; l’alternanza scuola-lavoro; i molteplici aspetti della valutazione. Un humus culturale e ideale da cui provengono docenti e personalità che offrono competenza professionale in qualità di coordinatori di gruppi di lavoro per i diversi gradi di scuola.

Giunta alla sua IX edizione, la Convention di Diesse si pone come uno spazio aperto a tutta la scuola italiana in cui docenti e dirigenti di ogni ordine e grado possano incontrare una proposta umana e professionale che ha la sua originalità e la sua forza di innovazione e aggiornamento non nell’applicazione di teorie o tecniche pedagogiche astratte, ma in una passione per l’educazione e l’istruzione dei giovani e dei ragazzi e nel desiderio di condividere esperienze e riflessioni sull’azione didattica. Un’esperienza che si fonda sulla certezza che il lavoro dell’insegnante nella scuola possa offrire sempre un contributo positivo alla società, qualunque sia il contesto istituzionale, politico, sociale, culturale in cui si trovi ad agire e che si fa carico della sfida educativa del nostro tempo, anche quando questa sembra essere sempre più difficile.

La Convention di quest’anno, dal titolo “Il tempo della persona. Da una storia il cambiamento”, intende focalizzare l’attenzione sulla necessità di considerare la persona quale fattore fondamentale del processo educativo, in quanto capace di cogliere le urgenze che provengono dai giovani e di individuare percorsi innovativi. Anche alla luce delle più recenti acquisizioni teoriche e tenendo conto delle importanti novità sul piano normativo, la Convention intende proporre un percorso capace di mobilitare le migliori energie presenti nella scuola, promuovendo dal basso, attraverso la leva della formazione, un reale processo di cambiamento e miglioramento della scuola italiana.
L’edizione del 2017 della Convention si articolerà intorno ad alcuni momenti significativi:
• la tavola rotonda sul titolo della Convention: “Il tempo della persona. Da una storia il cambiamento”. È il momento in cui l’associazione presenta la propria visione della scuola e della professione docente, attraverso la documentazione di proposte didattiche, e chiede su questo ad alcuni importanti esponenti del pensiero e della cultura un confronto ed un dibattito;
• le Botteghe dell’Insegnare e i Team work, fulcro della Convention Scuola. Sono percorsi di formazione sviluppati attorno a un’esperienza didattica offerta dal docente responsabile. Tale esperienza viene verificata nella sua validità dall’applicazione didattica in classe, che innesca una ulteriore riflessione teorica, in un circolo virtuoso di teoria e pratica. Quest’anno le botteghe proposte sono venti;
• la Piazza della didattica: spazio espositivo dove saranno presentati iniziative, strumenti e materiali realizzati nell’ambito di Diesse da singoli insegnanti o dalle espressioni locali dell’associazione o da altre realtà. Sono previsti in questo contesto alcuni Salotti dell’insegnante, momenti agili di confronto e di dialogo; in particolare segnaliamo un incontro con i giovani insegnanti.

La grande partecipazione di questi anni ha mostrato quanto sia importante per chi insegna lavorare insieme per condividere la propria professione e le sfide che essa comporta in un mondo che vive oggi una forte crisi di valori. Puntare sulla persona diventa quindi prioritario: solo così potremo rispondere al compito educativo che ci aspetta.

Daniela Parisi

Pubblicato in Articoli, Associazioni