«La strada? I giovani»

Stampa articolo Stampa articolo

Intervista al presidente nazionale del Csi Vittorio Bosio

“Significa che il lavoro che è stato fatto è molto buono e la strada che è stata tracciata è quella giusta”. Con queste parole il presidente nazionale del Centro Sportivo, Vittorio Bosio, eletto il 12 giugno 2016 in successione a Massimo Achini, ha commentato l’attività del Csi di Reggio Emilia, che quest’anno ha raggiunto la bellezza di 52mila tesserati.

Presidente, di recente ha trascorso un fine settimana a Reggio Emilia in occasione di “Happy Meal Sport Camp”. Come si è trovato nella nostra città?
Direi molto bene! L’accoglienza che il Comitato provinciale ci ha riservato è stata davvero eccezionale. Lo dico anche a nome dei membri della Direzione nazionale (che si è riunita il venerdì) e della Presidenza nazionale (che è stata a Reggio Emilia sabato e domenica): abbiamo infatti approfittato di “Happy Meal Sport Camp” per riunire tutti i dirigenti per tre giorni di full-immersion associativa.

Avete raggiunto gli obiettivi che vi eravate prefissati con il Villaggio dello sport anche in terra reggiana? E a livello nazionale state confermando le aspettative?
Abbiamo centrato l’obiettivo. Sia in terra reggiana che nelle altre città italiane scelte per questa edizione di “Happy Meal Sport Camp” possiamo ritenerci molto soddisfatti. La partnership con McDonald’s ha coinvolto dal 2010, anno del lancio, oltre 180.000 bambini in svariate attività sportive.

All’inaugurazione del Villaggio dello Sport erano presenti tutte le più alte cariche politiche e sportive del panorama cittadino. Cosa significa?
Penso sia la testimonianza che l’attenzione alla proposta sportivo-educativa del Centro Sportivo Italiano sia attuale e viva sul territorio e nelle nostre comunità.

Continua a leggere l’intervista di Lorenzo Chierici a Vittorio Bosio su La Libertà del 28 ottobre

Pubblicato in Articoli, Associazioni, Slide