Riparte il Progetto Policoro: dal 21 ottobre in Val d’Enza

Stampa articolo Stampa articolo

Dall’inizio del 2017 è ripartito nella nostra Diocesi il Progetto Policoro che ha come riferimento le tre parole chiave: giovani, Vangelo e lavoro.
Si tratta di un progetto nato nel 1995 subito dopo il Convegno ecclesiale nazionale di Palermo: tre organi nazionali della Cei (Pastorale Giovanile, Pastorale Sociale e del Lavoro e Caritas) si incontrano a Policoro (in provincia di Matera) con i rappresentanti delle diocesi di Basilicata, Calabria e Puglia per riflettere sul sempre più grave problema della disoccupazione giovanile, particolarmente rilevante in termini di costi sociali e umani per queste diocesi del Sud. Da questa iniziale intuizione, il Progetto inizia a diffondersi anche in altre Diocesi del Centro e del Nord Italia.

Il progetto procede lungo tre direttrici molto importanti: evangelizzare, nell’incontro con i giovani, sulle problematiche sociali e del mondo del lavoro in un’ottica cristiana; educare a una nuova cultura del lavoro, cioè aiutare i giovani a scoprire che il lavoro può diventare mezzo di santificazione quotidiana, attraverso cui dare vero valore alla dignità umana; costruire o consolidare la collaborazione e la reciprocità tra gli uffici pastorali e le diverse realtà esterne coinvolte.
L’intuizione fondamentale è il lavorare insieme di diversi soggetti (ecclesiali, associativi, istituzionali) attorno allo stesso problema della disoccupazione per trovare soluzioni nuove che sappiano dare attenzione alla persona e alla società nell’ottica del bene comune.

Leggi tutto l’articolo di Gabriele Borghi su La Libertà del 21 ottobre

Pubblicato in Articoli, Associazioni