A Calerno è nata una cosa nuova

Stampa articolo Stampa articolo

L’ingresso di don Borciani e l’unità pastorale con Sant’Ilario

Nel dopocena di giovedì 5 ottobre, il Vicario generale della Diocesi reggiano-guastallese monsignor Alberto Nicelli ha presieduto la celebrazione per l’ingresso di don Fernando Borciani, nominato parroco della comunità di Calerno, congiunta in unità pastorale con la parrocchia di Sant’Ilario. La cerimonia – iniziata con il saluto del sindaco Marcello Moretti, che ha evidenziato come tratto distintivo della comunità di Calerno l’impegno solidale testimoniato a diversi livelli – è proseguita con la celebrazione della Messa, che ha previsto momenti significativi e intensi.

Non poteva mancare il ricordo, a un anno dalla morte, di don Lao Fontana, che ha guidato con paterno affetto la sua comunità imprimendole uno stile unico e donandole una testimonianza magistrale di come ci si prepara a morire. Molto sentito anche il ringraziamento a don Franco Ruffini per il servizio reso alla comunità nell’ultimo anno; un sacerdote, come si definisce lui, “alla sua terza primavera”, che ha saputo entrare nella vita della comunità in punta di piedi, con grande rispetto per le attività e tradizioni della parrocchia e profonda sensibilità.

Leggi l’articolo completo di Marco Garimberti su La Libertà del 14 ottobre

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana