Per un pelo. Di lupo

Stampa articolo Stampa articolo

Debutta su La Libertà la rubrica sportiva “Pick and Lol” sulla pallacanestro reggiana

Finisce 66 a 62 per la Sidigas la prima uscita della stagione 2017-2018 della nostra amata GrissinBon. Nella tana del Lupo dove di solito ci lasciamo le penne, per coerenza ce le abbiamo lasciate anche stavolta. Per un pelo, però. Quel pelo che Avellino non perde, insieme al vizio. Personalmente, non per scarsa fiducia nei ragazzi, ero convinto saremmo tornati con un importantissimo passivo sul groppone e invece, inaspettata come un invito a uscire da parte della più bella del liceo, arriva un’importante prestazione che incoraggia e che porta il morale in alto, dove sarebbe bello stare anche quest’anno, lassù. Non si sentono più i nomi di Aradori, Polonara e Gentile al momento della lettura delle distinte, quest’anno abbiamo dovuto rivedere le nostre finanze… Le nuove tribune del Bigi non sono venute su da sole, come una pianta di fagioli magici. Questa è la GrissinBon dei Mussini, dei Candi, dei De Vico e dei Nevels che non fanno rimpiangere i sopracitati tenori. La Grissin delle barbe che tornano e dei riccioli che restano. Amedeo ne mette 10, così come Capitan Cervi, Reynolds miglior realizzatore con 12.

Continua a leggere tutta la rubrica di Tommaso Casarini su La Libertà del 7 ottobre

 

Pubblicato in Articoli, Associazioni