Educazione civica nei condomini: siglata convenzione tra Acer e Filef

Stampa articolo Stampa articolo

Acer Reggio Emilia ha siglato una convenzione con Filef Reggio Emilia (Federazione italiana lavoratori, emigrati e famiglie), l’associazione di volontariato sociale che organizza, in collaborazione con le amministrazioni comunali, progetti educativi territoriali rivolti a cittadini italiani e stranieri.

L’accordo è il risultato di una collaborazione positiva iniziata nel 2008, finalizzata a sviluppare, negli abitanti dei quartieri di edilizia residenziale a prevalenza pubblica, il senso di comunità, la cultura della solidarietà e della cittadinanza attiva e la conoscenza degli impegni conseguenti in quanto cittadini e fruitori di beni pubblici.

A tal fine, e in un’ottica di valorizzazione di spazi inutilizzabili da un punto di vista abitativo, Acer ha concesso in comodato d’uso gratuito a Filef alcuni locali vuoti, situati in via Trento Trieste 5 e via Piccinini 5/4 e 8/a-b, dove l’associazione sviluppa alcuni dei principali progetti educativi, come corsi di lingua italiana e di informatica, doposcuola per i bambini, attività ludiche e sportive, laboratori didattici e visite culturali, intesi come strumenti e opportunità per la crescita e la piena integrazione delle persone.

La convenzione con Filef, della durata di tre anni e rinnovabile, prevede in particolare la realizzazione di corsi di lingua italiana per bambini e adulti e, per le famiglie di nuovo inserimento nei quartieri, l’attuazione di un percorso formativo e informativo relativo alle norme legislative e regolamenti condominiali, diritti e doveri dei condòmini, la raccolta di rifiuti differenziata. Filef inoltre si impegna a realizzare progetti mirati volti a rispondere ai bisogni specifici dei cittadini.

“Questo accordo è orientato a sviluppare i servizi di prossimità – ha dichiarato Marco Corradi, presidente di Acer Reggio Emilia – sui quali la nostra azienda è impegnata da anni al fianco dei Comuni a integrazione delle politiche abitative. La presenza di Filef rappresenta un’opportunità di crescita per i quartieri e gli abitanti, oltre a garantire un presidio attivo in loco”.  

“Siamo molto soddisfatti di questo nuovo accordo che consolida e rafforza la collaborazione con Acer Reggio Emilia – ha sottolineato Laura Salsi, presidente di Filef Reggio Emilia – grazie all’impegno costante dei nostri volontari riusciamo a garantire una presenza stabile sul territorio e negli anni abbiamo ottenuto risultati positivi per quanto riguarda l’integrazione e la convivenza nel rispetto delle regole e delle differenti culture”.

Pubblicato in Articoli, Associazioni