ACR a un passo dal cielo

Stampa articolo Stampa articolo

Il camposcuola estivo di 45 ragazzi a Caderzone

Dammi 45 ragazzi, 10 educatori, don Gabriele, un bel paese di montagna e trasformerò l’ultima settimana di agosto di ogni anno in una settimana da sogno!

La location
Caderzone è un piccolo paese agricolo del Trentino, situato in Val Rendena; la nostra casa “Madonna della neve”, gestita dall’Azione Cattolica di Fidenza, pare l’unica realtà turistica. Ovunque contadini laboriosi con poderosi mezzi agricoli lavorano incessantemente. La casa, che ci ha accolti familiarmente, ci ha offerto un bellissimo salone e un terrazzo immenso per le nostre attività, ottima cucina e, a poche centinaia di metri, strutture sportive mozzafiato!

Il tema
Ormai è risaputo che con la tecnologia al mondo d’oggi si possa fare davvero di tutto… noi all’Acr, grazie ai potenti mezzi informatici, abbiamo avuto la possibilità e la grande fortuna di trascorrere la settimana del camposcuola con san Francesco d’Assisi (in carne ed ossa). Si è teletrasportato da noi per aiutarci a capire la sua scelta di vita, radicata profondamente nel Vangelo. Insieme a lui abbiamo ragionato, oltre che sulla sua storia, su alcuni atteggiamenti proposti da un altro grande Francesco dei nostri tempi: il Papa.

Abbiamo infatti notato grandi analogie nello stile di san Francesco d’Assisi e nelle parole che il Papa ci ha lasciato nella sua enciclica Laudato si’: l’ascolto della Parola, la cura della Casa comune e l’impegno ad essere strumenti di pace e misericordia. Ogni giorno Francesco d’Assisi ci ha lasciato una chiave con la quale abbiamo aperto una porta contenente un atteggiamento importante lasciatoci dal Papa per crescere nella fede!

Leggi tutto l’articolo a cura dell’équipe Acr su La Libertà del 16 settembre

Pubblicato in Articoli, Associazioni