Pietra di Bismantova: la Madonna è a casa

Stampa articolo Stampa articolo

La mattina del 13 febbraio 2015 le pareti della piccola canonica di don Edoardo Cabassi vengono scosse da un rumore che “sembrava la fine del mondo”: una grande frana di massi si era staccata dalla sommità della Pietra di Bismantova, proprio sulla verticale del Santuario, per andare a schiantarsi sul sagrato, danneggiando la statua di san Benedetto e distruggendo l’auto di don Edo.
Il pomeriggio di sabato 9 settembre, a distanza di soli due anni e mezzo e grazie alla volontà di tante persone, sul sagrato del santuario della Madonna di Bismantova tutto è come se non fosse successo niente, tutto è ritornato a posto e la gente aspetta solo il ritorno della ‘Madonna che allatta’ che da sempre, potremmo dire, accoglie i tanti pellegrini che, dalla nostra montagna e non solo, vengono a pregare dinnanzi all’immagine posta nell’abside del Santuario. (Clicca qui per vedere tutte le foto)

Le celebrazioni iniziano con una solenne processione partita alle 16 dalla Pieve di Castelnuovo. In testa gli accoliti con la croce e il parroco, don Evangelista Margini accompagnato dai diaconi; subito dietro i bambini dell’unità pastorale e la grande immagine della Madonna portata a braccia dai fedeli, seguita dal sindaco di Castelnovo ne’ Monti Enrico Bini.

Leggi il testo integrale dell’articolo di Giuseppe Maria Codazzi su La Libertà del 16 settembre

 

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana