Due Messe (sabato e domenica) per ricordare don Lombardini

Stampa articolo Stampa articolo

Il 16 settembre ricorre il decimo anniversario della morte di don Pietro Lombardini (foto).

Il sacerdote verrà ricordato in due Messe: sabato 16 settembre (e non domenica, come scritto sul giornale), a Novellara, alle ore 19, nella Collegiata di Santo Stefano; domenica 17 settembre, alle ore 10, nella chiesa di San Pellegrino a Reggio Emilia.

Don Pietro si spense all’Hospice “Madonna dell’Uliveto” a Montericco, dopo il ricovero al Santa Maria a Reggio, a causa di un tumore che lo aveva aggredito da alcuni anni. Don Pietro nacque nel 1941 a Novellara, allora appartenente alla Diocesi di Guastalla. Frequentò il Pontificio Seminario Lombardo a Roma e il quinquennio all’Università Gregoriana, conseguendo la Licenza in teologia; poi passò al Pontificio Istituto Biblico, dove conseguì la Licenza in Sacra Scrittura. Ordinato presbitero e rientrato in diocesi fu nominato insegnante nel Seminario di Reggio (dove studiavano anche i seminaristi di Guastalla). Dal 1968 è stato docente di Sacra Scrittura nello Studio Teologico Interdiocesano di Reggio. Insegnò anche ai laici all’Istituto di Scienze Religiose. Molto apprezzati i suoi corsi, per il rigore scientifico e la lucida esposizione. Ogni anno si recava per un certo periodo a Gerusalemme, di cui era un ammiratore appassionato, per approfondire le sue ricerche. Dal 1996 era diventato collaboratore di don Giuseppe Dossetti nella parrocchia di San Pellegrino. Con l’aggravarsi delle condizioni di salute si era ritirato a Novellara nella casa paterna, accudito dalle sorelle.

 

Pubblicato in Archivio