Tango e jazz a Gualtieri

Stampa articolo Stampa articolo

Prosegue con energia la stagione teatrale concertistica del Teatro Sociale di Gualtieri con il grande Daniele Di Bonaventura e il suo progetto Band’Union.

Quattro musicisti eccezionali – Daniele di Bonaventura al bandonèon, Marcello Peghin alla chitarra a 10 corde, Alfredo Laviano alle percussioni e Felice Del Gaudio al contrabbasso – uniti assieme da un’intesa pluriennale porteranno questo venerdì 15 settembre sul palco di Gualtieri la loro più alta esperienza di improvvisazione jazzistica. Un’intesa che è frutto di una amicizia pluriennale che li ha portati a suonare sui palchi dei principali festival musicali italiani e internazionali.

Il progetto Band’Uniòn è nato attorno alla necessità di proporre e di rileggere una letteratura musicale legata alle radici dei quattro musicisti che compongono il quartetto. Attraverso un accostamento originale degli strumenti, il suono di Band’Union, terra di confine tra jazz,tango e improvvisazione, cattura fin dal primo ascolto spaziando da un lirismo limpido ed essenziale fino a sonorità più aggressive, passando per soffuse e struggenti melodie latine. Il quartetto ha pubblicato “Canto alla Terra” (2005), il doppio album “Nadir” (2013) e “Band’Union live” (2015). “Questo ultimo lavoro [Band’Union Live ndr] è nato per festeggiare i nostri dieci anni di attività passati insieme” sostiene Daniele Di Bonaventura e ancora “ho voluto farlo con delle registrazioni dal vivo che penso sprigionino maggiormente la singolarità timbrica e la forza espressiva di questo gruppo formato non solo da grandi musicisti ma da vecchi e cari amici“. 

Attualmente è in corso la realizzazione di un nuovo progetto musicale dedicato alla Resistenza del quale a Gualtieri verranno presentati alcuni brani in anteprima assoluta. Nato a Fermo nelle Marche, Daniele di Bonaventura, compositore-arrangiatore, pianista-bandoneonista, ha coltivato sin dall’inizio della sua attività un forte interesse per la musica improvvisata pur avendo una formazione musicale di estrazione classica (diploma in Composizione) iniziata a soli 8 anni con lo studio del pianoforte, del violoncello, della composizione e della direzione d’orchestra. Le sue collaborazioni spaziano dalla musica classica a quella contemporanea, dal jazz al tango, dalla musica etnica alla world music, con incursioni nel mondo del teatro del cinema e della danza. Ha suonato, registrato e collaborato con numerosi artisti tra cui Enrico Rava, Paolo Fresu, Stefano Bollani, Rita Marcotulli, Ira Coleman, Dino Saluzzi, Javier Girotto, Francesco Guccini, Lella Costa, Ornella Vanoni e moltissimi altri. 


Tutte le informazioni su www.teatrosocialegualtieri.it oppure telefonando al 329-1356183 da lunedì a venerdì dalle 18 alle 20. 

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura