Ance Reggio Emilia sostiene la cessione del credito per l’Ecobonus condominiale

Stampa articolo Stampa articolo

Ance Reggio Emilia  sostiene la cessione del credito per l’Ecobonus condominiale. L’auspicio dei costruttori reggiani è che questo beneficio  venga esteso a tutti gli aventi diritto e ai lavori edili che attualmente  prevedono detrazioni fiscali.

Sulla cessione del credito riferito agli interventi di riqualificazione energetica degli immobili (Ecobonus), è stato pubblicato recentemente un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate che consente solo ai condòmini “incapienti” (cioè senza IRPEF a debito), che facciano eseguire lavori di efficienza energetica sulle parti comuni del condominio, di poter cedere il credito di imposta, oltre che ai soggetti già autorizzati (imprese esecutrici, persone fisiche ad esempio padre/figlio, o fondi assicurativi)  anche alle banche.

“Accogliamo questo provvedimento con favore, certi che saprà contribuire a dare un impulso alla ripresa del settore edile che negli anni ha risentito molto della crisi economica e che, per questo, ha bisogno di manovre strutturali specifiche per risollevarsi – afferma Tiziano Pattacini, Presidente di Ance Reggio Emilia, che associa le imprese costruttrici aderenti a Unindustria Reggio Emilia – Il nostro auspicio è che questo beneficio  venga esteso a tutti gli aventi diritto e ai lavori edili che attualmente  prevedono detrazioni fiscali (ristrutturazioni, eco bonus e sisma bonus).

Per raggiungere questo obiettivo organizzeremo e supporteremo iniziative associative di sensibilizzazione nei confronti del Governo”.

Pubblicato in Articoli, Associazioni