“Madre Teresa di Calcutta”, la mostra a Reggio Emilia

Stampa articolo Stampa articolo

La Cooperativa Sociale Madre Teresa presenterà martedì 5 settembre la mostra dedicata alla figura della Santa

In occasione della Sagra della Giareda a Reggio Emilia e in memoria di Santa Madre Teresa di Calcutta, martedì 5 settembre alle ore 21 presso il Chiostro del Convento della Ghiara sarà inaugurata la mostra “Madre Teresa, vita, spiritualità e messaggio”, promossa dalla Cooperativa Sociale Madre Teresa.

IL PERCHÉ DELLA MOSTRA:

Così commenta Lino Orlandini, presidente della Cooperativa Sociale Madre Teresa:

“Madre Teresa è diventata Santa durante il Giubileo della Misericordia come segno luminoso ed universale di amore per l’Umanità povera e ferita, di accoglienza alla Vita indifesa e rifiutata. Nei suoi scritti e discorsi non troviamo una spiegazione elaborata della parola Misericordia, piuttosto, per spiegarla, raccontava di incontri, gesti, preghiere, vita vissuta con la sua gente; si sentiva povera fra i poveri, misera fra i sofferenti, bisognosa dell’amore di Dio e della sua tenerezza tanto quanto le persone che incontrava, fossero giovani o vecchi, ricchi o poveri, colti o ignoranti. Abbiamo voluto portare questa mostra in città prima di tutto per ridire a noi stessi, operatori, soci, volontari della Cooperativa “Madre Teresa” che stiamo camminando con le donne, le mamme, i bimbi, le famiglie che accogliamo, per imparare che la Vita di tutti è preziosa, che vale la pena lavorare, credere, soffrire perché una Persona possa rialzarsi e sentirsi amata. Crediamo che un tempo come il nostro, che troppo spesso rifiuta, umilia, prende le distanze da chi è piccolo, chi è fragile, chi è diverso, chi è straniero, abbia bisogno di una Buona Notizia come quella che la Madre ha annunciato con la sua vita; per questo la mostra a lei dedicata rappresenta un’opportunità preziosa per le nostre comunità e per la nostra città, affinchè possiamo cogliere sempre più in profondità la portata delle sfide a cui oggi siamo chiamati”.

CONTENUTO:

La mostra su Santa Teresa di Calcutta offre un percorso attraverso la vita e la spiritualità della suora albanese nata a Skopje nel 1910 e morta a Calcutta nel 1997. È un viaggio attraverso una vita e allo stesso tempo attraverso un mistero, quello di una donna che ha attraversato il mare e affrontato a mani nude la vastità dell’oceano di povertà che abitava le strade dell’ex-capitale delle Indie britanniche. La mostra testimonia l’immensità dell’impresa e gli scritti di Madre Teresa, scoperti solo dopo la sua morte, svelano il segreto della Santa dei poveri. È la stessa Teresa a narrare nelle sue lettere l’esperienza mistica dell’ascolto della Voce di Gesù, la paura di fare ciò che le viene chiesto, di essere povera fra i più poveri per amore di un Dio Crocifisso, di portarlo là dove non va nessuno, nei tuguri abitati dalla miseria, dalla fame, dalla malattia e dalla disperazione di sentirsi abbandonati da tutti, non amati, non voluti. Il simbolo per tutto il mondo di questa offerta totale di amore al servizio dei poveri è il sari bianco bordato di azzurro.

 

INAUGURAZIONE:

Martedì 5 settembre 2017 – ore 21

Chiostro del Convento della Ghiara – Reggio Emilia

Introduzione di Don Romano Zanni – Vicario Episcopale per la Carità e le Missioni, Diocesi di Reggio Emilia e Guastalla

Musiche: Luca Orlandini, pianoforte – Omar Saad, viola

Letture dagli scritti di  Madre Teresa: a cura di Omar Borciani e Lara Sassi, allievi della Scuola di Teatro MaMiMò.

PROGRAMMA:

Da Mercoledì 6 a Domenica 10 settembre

Orari di apertura: tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 18 alle 22

Ingresso libero

Pubblicato in Articoli, Associazioni, Slide