Summer School 2017: corsi di perfezionamento, interpretazione musicale, concerti

Stampa articolo Stampa articolo

Girata la boa del primo lustro, la Summer School dell’Istituto Peri-Merulo giunge quest’anno alla sua sesta edizione. Appuntamento consolidato, vitale, creativo della vita artistica reggiana del periodo estivo, è organizzata dalla scuola mettendo in campo risorse e competenze in uno sforzo corale, grazie anche al sostegno di amministrazioni locali e privati che si dimostrano capaci di una visione illuminata e progettuale della politica culturale, anche in tempi di grandi criticità come sono quelli odierni.

Un mese di corsi e concerti distribuiti sul territorio che nell’intenzione degli organizzatori vuole pensarsi sempre più come un grande festival nel quale formazione ed eventi si alternano, valorizzando il territorio e le competenze in esso attive in campo musicale.

I corsi tenuti da docenti di livello internazionale fanno confluire giovani studenti, familiari, operatori anche da altre province; il fitto cartellone di concerti stimola migliaia di presenze e valorizza emergenze artistiche, luoghi ed eccellenze nei comuni che partecipano, dando contestualmente la possibilità a tanti giovani talentuosi di esibirsi in pubblico e mostrare la splendida qualità del proprio fare.

I-Concerti-della-Summer-School-2017

Una comunità più sensibile all’arte musicale è una comunità più cólta, civile, socialmente attrezzata e sana. Le ricadute positive della Summer School sono molteplici, su più livelli, conferiscono un sempre crescente prestigio al conservatorio reggiano come al territorio e sono un’importantissima opportunità che viene data a tanti ragazzi volonterosi di crescere all’insegna della cultura e dell’arte, come futuri professionisti preparati e pronti alle sfide della strada intrapresa, ma anche come cittadini più evoluti e consapevoli.

 

Importante il calendario di corsi anche quest’anno, che prevede quelli di Arpa con José Antonio Domené, Batteria jazz con Marco Volpe, Clarinetto con Fabrizio Meloni, Contrabbasso con Petru Iuga, Corno con Giovanni Hoffer, Fagotto con Carlo Colombo, Flauto con Michele Marasco, Oboe con Luca Vignali, Tromba con Piergiuseppe Doldi, Vibrafono e improvvisazione Jazz con Giovanni Perin e Violino con Robert Kowalski.

A questi si aggiungono un’Officina musicale, Laboratorio orchestrale e Direzione d’orchestra; la Vacanza studio/Laboratorio orchestrale per ragazzi dell’Istituto sotto la guida di Gabrielangela Spaggiari in collaborazione con il coreografo Arturo Cannistrà che prosegue l’ormai consolidata collaborazione fra “Peri-Merulo” e Fondazione Nazionale della danza per progetti concepiti fra espressione musicale e corporea. Infine si terrà anche un Corso di musica d’insieme e da camera per chitarra.

Pubblicato in Articoli, Associazioni