Dalla stazione di Barco parte un treno carico di… Musica

Stampa articolo Stampa articolo

Nell’ambito delle iniziative promosse dal Comune al fine di sostenere e valorizzare la storia, la cultura e le tradizioni, soprattutto musicali, del territorio, sta per realizzarsi, a Barco, una bella, significativa, esperienza che, auspichiamo, diventerà presto un luogo di riferimento provinciale e non solo, per quanto attiene alla musica. Si tratta di  un progetto ambizioso che intende coniugare la valorizzazione del patrimonio architettonico: la stazione di Barco con quello artistico: la musica, proprio a Barco, da sempre terra di musicisti e suonatori. Il Comune di Bibbiano ha ottenuto in concessione da FER l’uso della struttura a due piani situata in centro, in via Cesare Battisti.

L’obiettivo è quello di farne un luogo di cultura, sperimentazione ed innovazione in ambito musicale, oltre ad uno spazio attrattivo ove trascorrere del tempo di buona qualità. Per raggiungerlo, il Comune farà affidamento sulle competenze e sulla professionalità del “Professional Music Institute”, associazione reggiana conosciuta e apprezzata per la promozione e diffusione della cultura musicale, attraverso corsi ed attività ricreative e culturali. Già dai prossimi giorni inizieranno alcuni interventi di manutenzione e riqualificazione affinchè la struttura sia pronta per l’inaugurazione, prevista in occasione della fiera di Barco il 30 settembre e 1 ottobre.

Da quel momento, la scuola sarà in grado di partire con le proprie attività: corsi di musica di altissima qualità e con insegnanti di riconosciuta fama, saranno realizzati anche corsi di musica del folklore emiliano che ha visto a Barco uno dei suoi più autorevoli interpreti, Tienno Pattacini, ma anche attività ed eventi, concentrati in particolare nel periodo estivo, anche per valorizzare l’area cortiliva esterna.

A settembre ci sarà già la presentazione di “PMI – Music Station Barco” alla comunità, in particolare alle associazioni che, nelle nostre intenzioni, saranno coinvolte attivamente, al fine di aggiungere valore al progetto. La stazione di Barco vuole diventare, così, un luogo di cultura, formazione, sperimentazione e di esperienza dove la musica diventa un linguaggio comune di condivisione e in cui il viaggio è un tempo da vivere e raccontare seguendone il ritmo.  

Stazione-di-Barco

Pubblicato in Articoli, Slide, Società & Cultura