Il Parco Nazionale al Festival Cittaslow per la Biodiversità

Stampa articolo Stampa articolo

Il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano sarà presente questo fine settimana, dal 28 al 30 luglio, a Felina in occasione del Festival Cittaslow, incentrato quest’anno, sul tema della biodiversità. Negli stand che rappresenteranno il Parco Nazionale e la Riserva di Biodiversità saranno presenti i Carabinieri Forestali dell’ufficio territoriale per la Biodiversità della Riserva dell’Orecchiella (Lucca). “Nelle giornate di sabato e domenica – spiega il tenente colonnello Giuseppe Piacentini – il personale in divisa proporrà una serie di giochi didattici ai bambini e ai ragazzi che visiteranno il Festival. Inoltre distribuiranno il materiale informativo sul territorio del Parco Nazionale, comprese le Riserve dell’Orecchiella e di Guadine Pradaccio, e sui progetti Life Mirco – Lupo ed Eremita svolti dal Servizio conservazione della Natura del Parco Nazionale, in collaborazione con il Coordinamento Territoriale Carabinieri per l’Ambiente”.

Durante il Festival Cittaslow la biodiversità sarà il filo conduttore sia degli eventi che del percorso gastronomico, realizzato grazie alle rete di aziende con produzioni minori, agrobiodiversità, agricoltura biologica dell’Emilia, protagoniste anche di un ciclo di incontri per raccontare le loro esperienze. Sabato ci si dedicherà alla scoperta del lievito madre, dell’aceto balsamico, del Maialino Nero di Parma e delle proprietà della lavanda; domenica invece spazio ai benefici della calendula, ai racconti su nuove società agricole in Appennino, alla riscoperta di grani e frutti antichi, per poi chiudere con una degustazione guidata di vini.
Il cuore della giornata di sabato sarà il dibattito sul tema della tutela della biodiversità appenninica, organizzato alle 17 in piazza Zanni con “Oltreterra e l’uomo consapevole”; parteciperanno i Gabriele Locatelli, consigliere Slow Food Italia e responsabile progetto Oltreterra, Fausto Giovanelli, presidente Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano; moderato in dibattito il giornalista Luca Tondelli. Oltreterra (www.oltreterra.it) è un movimento che nasce dall’esperienza di Slow Food, un progetto di totale condivisione territoriale che si propone come azione locale interna all’Appennino che verrà – Stati Generali delle Comunità degli Appennini, e non si limita alla promozione di azioni economiche sostenibili e replicabili, ma vuole diventare momento di coinvolgimento di quegli Enti locali e Associazioni di Promozione locale che lavorano assieme per promuovere l’idea di “qualità totale”.  

La tre giorni felinese sono promossa da Comune di Castelnovo Monti, con il patrocinio di Provincia di Reggio Emilia, Regione Emilia-Romangna, Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, Unione Montana dei Comuni dell’Appennino Reggiano – sarà l’occasione per valorizzare le realtà del territorio nell’ambito del più ampio circuito Cittaslow, nel quale da anni Castelnovo Monti gioca un ruolo di primo piano.

FELINA-FESTIVAL-CITTASLOW-2017-1024x1004

Pubblicato in Articoli, Associazioni