Nominato il successore del vescovo Luciano Monari alla guida della Diocesi di Brescia

Stampa articolo Stampa articolo

Il Santo Padre ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Brescia presentata da mons. Luciano Monari, che guidava dal 2007, e  ha nominato mercoledì 12 luglio suo successore mons. Pierantonio Tremolada, finora vescovo titolare di Massita ed ausiliare dell’arcidiocesi di Milano.

Nato a Sassuolo il 28 marzo 1942 – il padre Moisè Arturo era meccanico e la mamma Giuliana Ruini casalinga – mons. Monari  ha frequentato il liceo classico “Muratori” a Modena negli anni 1955-1960; la sua formazione spirituale si è svolta nell’oratorio sassolese “Don Bosco”. Conseguita la maturità ha iniziato gli studi teologici nel seminario di Reggio Emilia; poi ha proseguito gli studi a Roma presso la Pontificia Università Gregoriana, dove ha frequentato i corsi di Teologia e Sacra Scrittura.

E’ stato ordinato sacerdote il 20 giugno 1965 nella chiesa di San Giorgio in Sassuolo dal vescovo Gilberto Baroni. Dopo l’ordinazione, don Monari ha fatto ritorno a Roma dove ha conseguito la licenza in Teologia all’Università Gregoriana e in Sacra Scrittura presso il Pontificio Istituto Biblico.

Vescovo-Luciano-Monari
Rientrato in diocesi, si è dedicato in seminario all’insegnamento di Sacra Scrittura, ma ha tenuto anche corsi di Teologia dogmatica e di Teologia spirituale; è stato docente nello Studio Teologico Accademico Bolognese e nel Seminario Regionale di Bologna. Notevole il suo impegno nell’Azione Cattolica diocesana: nel 1968 era stato nominato vice-assistente diocesano e dal 1970 al 1980 ne è stato assistente diocesano. Nel 1980 il vescovo Baroni lo sceglie quale direttore spirituale del seminario reggiano. Assai frequentati e apprezzati i corsi di formazione svolti da mons. Monari per i docenti, organizzati dall’UCIIM presso il Centro Giovanni XXIII. Ha sempre saputo coniugare profondità di pensiero, indiscussa competenza in campo biblico, chiarezza nell’esposizione, afflato pastorale A Reggio è stato guida di tanti giovani.

Chiamato da papa Giovanni Paolo II alla guida della diocesi di Piacenza-Bobbio, mons. Monari Il 2 settembre 1995 nel palazzetto dello sport di Reggio Emilia è stato consacrato vescovo dal cardinale Camillo Ruini, da monsignor Gilberto Baroni e da monsignor Paolo Gibertini, il 2 settembre 1995 presso il Palazzetto dello Sport di Reggio Emilia. Il vescovo Luciano è stato membro della Commissione Episcopale della CEI per la dottrina della fede, l’annuncio e la catechesi; nella regione ecclesiastica emiliano-romagnola è stato incaricato dell’Ufficio Catechistico. Il 30 maggio 2005 è stato eletto dalla 54^ assemblea generale della Conferenza Episcopale Italiana vicepresidente per l’Italia del Nord.

Il 19 luglio 2007 è stato nominato da papa Benedetto XVI vescovo di Brescia, dove ha fatto il suo ingresso il 14 ottobre.

Terminato il suo ministero a Brescia, mons. Monari farà rientro in diocesi e vivrà a Sassuolo in San Giorgio, sua parrocchia natale.

 

Giuseppe Adriano Rossi

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana