Il Gen Verde in concerto a Correggio

Stampa articolo Stampa articolo

Venerdì 7 luglio alle 21 al Palasport «Dorando Pietri» andrà in scena lo spettacolo «On the Other Side», in cui culmina anche un progetto educativo per adolescenti

Grande appuntamento estivo per i giovani, al Palasport “Dorando Pietri” di Correggio, venerdì 7 luglio alle 21: arriverà il Gen Verde Multiartistic Perfoming Arts Group per esibirsi nel nuovo concerto “On the Other Side”. Un’iniziativa della band stessa, tutta al femminile, e del Movimento dei Focolari, che assieme propongono anche un workshop, chiamato “Start Now”, sempre a Correggio: si svolgerà dal 4 all’8 luglio coinvolgendo 160 giovani tra gli 11 e i 17 anni.

Il concerto, anzitutto. Si presenta come un viaggio musicale negli stili, nelle tradizioni ma anche nelle contaminazioni nate dalla collaborazione delle artiste: nella rappresentazione sono impegnate in 22, provenienti da Argentina, Brasile, Cile, Corea del Sud, Canada, El Salvador, Ecuador, Irlanda del Nord, Italia, Malesia, Messico, Panama, Portogallo, Spagna, Usa, Venezuela. Sì, 16 nazioni diverse.

Chi ha partecipato ad altre performance del gruppo, sulla breccia da 41 anni, o ha visto sul palco i colleghi maschi del Gen Rosso, sa che internazionalità e multiculturalità sono da sempre i punti di forza di album e spettacoli. Talento, sonorità, stili artistici e musicali differenti come pop, rock, reggae, etno music, K-pop e musica latina… tutti gli ingredienti si fondono per trasmettere al pubblico – destinatari privilegiati sempre i giovani – il gusto e il coraggio della fratellanza universale. È la cultura della pace, del dialogo con l’altro che il Gen Verde porta in tour tra teatri e piazze del mondo.

Guardando all’ultima produzione, che corona un cammino di 67 album prodotti in 9 lingue e più di 1.400 spettacoli dal vivo, possiamo anticipare che il concerto “On the Other Side” racchiude 22 brani cantati in inglese, italiano, spagnolo, portoghese e coreano, per 105 minuti di musica che trasudano vitalità, accompagnati da un mix di video, luci e coreografie.

Leggi il testo completo dell’articolo di Edoardo Tincani su La Libertà del 1°luglio

gruppo

Pubblicato in Articoli, Slide, Società & Cultura