Incontro tra diverse generazioni

Stampa articolo Stampa articolo

Da L’Uomo e la Chiesa, inserto su La Libertà del 24 giugno

A giugno un appuntamento fisso di molti reggiani è il Festincontro, la festa dell’Azione Cattolica, che ogni anno arriva con le sue iniziative a movimentare le serate di tanti tesserati e non.

16_liberta_2006_Q
Festincontro è svago, condivisione e formazione, ma dietro questa festa c’è molto di più!
A qualche settimana dall’inaugurazione infatti l’attività degli organizzatori si fa frenetica, le cose da fare sono tante, ma si trovano sempre adulti e ragazzi volenterosi pronti a mettersi in gioco e a dare una mano con uno spirito speciale, quello del servizio.

Servizio è una parola molto cara all’Azione Cattolica e proprio in questi giorni di festa prende forma e si manifesta in tutta la sua pienezza grazie ad ognuno dei numerosi volontari.
Uno degli aspetti migliori del “retroscena” è l’incontro tra diverse generazioni; si vedono infatti lavorare fianco a fianco adulti e bambini: i veterani della festa, quelli che l’hanno sempre sostenuta e portata avanti, e i novellini, che partecipano per la prima volta, ma tutti sempre con il sorriso e la voglia di collaborare e stare insieme, uniti sotto un’unica fede.

Si può dire dunque che all’interno del Festincontro si sia creata una grande famiglia, che ad ogni edizione si allarga sempre più, accogliendo tutti coloro che vogliano sperimentare la bellezza del servire gratuitamente gli altri.

È vero, a volte si fatica e si devono fare alcuni sforzi, ma quello che torna indietro è una grande ricchezza e ne abbiamo avuto la prova una sera quando, dopo aver ringraziato una ragazzina per essere venuta ad aiutare al ristorante come cameriera, questa ha risposto: “Grazie a voi, mi sono divertita moltissimo e ritornerò sicuramente domani sera!”.

Clicca e guarda tutte le foto del Festincontro

Federica Lauri
Anna Serri

Pubblicato in Articoli, Associazioni