Parmigiano Reggiano: parte l’operazione “In cucina con il re”

Stampa articolo Stampa articolo

Prosegue l’azione del Consorzio del Parmigiano Reggiano per favorire l’aumento delle vendite dirette all’interno dei caseifici, con l’obiettivo di giungere a quella quota di 500.000 forme (rispetto alle attuali 360.000) che il nuovo Consiglio di amministrazione ha indicato – insieme alla crescita dell’export e alla lotta alle contraffazioni – tra i principali obiettivi dell’Ente di tutela.

Si inserisce in questo quadro il concorso “In cucina con il Re”, che da venerdì 16 giugno vedrà in campo ben 85 caseifici, pronti ad accogliere i consumatori per i loro acquisti e a premiarli per aver scelto questa modalità di relazione diretta con i produttori.

A fronte di una spesa minima di 30 euro, infatti, all’acquirente sarà consegnata una cartolina  sulla quale è presente un codice univoco ricoperto da una patina argentata da grattare; una volta scoperto il codice, sarà sufficiente registrarsi sul sito www.sceglilaqualita.com e verificare così direttamente se si è in possesso di un codice vincente.

In palio ci sono 400 utensili per la cucina del valore medio di 50 euro.

“Passando anche da questa forma di gratificazione – sottolinea il presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano, Nicola Bertinelli – puntiamo a far conoscere meglio le diverse caratteristiche del prodotto e, soprattutto, quel mondo rappresentato dai nostri caseifici artigianali con il quale i consumatori, sia direttamente che attraverso le vendite online promosse dal Consorzio, possono stabilire una relazione duratura nel tempo”.

All’iniziativa del Consorzio hanno massicciamente aderito i caseifici che dispongono di uno spaccio per la vendita diretta: nell’operazione saranno infatti impegnate ben 85 strutture artigianali delle province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Mantova (destra Po) e Bologna (sinistra Reno).

Concorso-foto

I CASEIFICI ADERENTI ALL’INIZIATIVA SUDDIVISI PER PROVINCIA

Provincia di Parma: Società agricola Montecoppe (Collecchio), Caseificio San Pietro (Parma), Caseificio Palazzo (Roccabianca), Società agricola Araldi Felino), Società agricola Giansanti (Parma), Caseificio Rastelli (Solignano), Latteria sociale di Beduzzo Inferiore (Corniglio), Caseificio sociale Il Trionfo (San Secondo Parmense), Caseificio Ugolotti (Parma), Società agricola Saliceto (Lesignano Bagni), Caseificio Valserena (Mezzani), Caseificio San Bernardino (Montechiarugolo), Caseificio Sociale Borgotaro (Albareto), Caseificio San Salvatore (Colorno), Caseificio La Madonnina (Salsomaggiore), Caseificio San Martino (Varano de’ Melegari), Consorzio Produttori Latte (Parma), Caseificio Gennari (Collecchio), Società agricola Butteri (Salsomaggiore), Azienda agricola Bertinelli (Noceto), Caseificio Coduro (Fidenza), Caseificio Pratichiera (Fontevivo), Caseificio Barani (Coloreto), Latteria San Lucio (Sala Baganza), Caseificio Il Battistero (Varano de’ Melegari), Latteria Santo Stefano (Basilicagoiano), Società agricola Ciaolatte (Noceto), Latteria San Pier Damiani (San Prospero).

Provincia di Reggio Emilia: Rossi F.lli (Rio Saliceto), Caseificio Manfredini (Luzzara), Latteria sociale Bagnolo in Piano (Bagnolo in Piano), Antica fattoria Scalabrini (Bibbiano), Latteria sociale Nuova Lago Razza (Campegine), Caseificio Moderna (Bibbiano), Latteria Valle (Cavriago), Caseificio San Giovanni di Querciola (Viano), Caseificio San Simone (Reggio Emilia), Latteria sociale Carnola (Castelnovo ve’ Monti), Caseificio di Marola (Carpineti), Caseificio Paverazzi (Bibbiano), Caseificio Il Boiardo Matilde di Canossa (spacci a Reggio Emilia e Scandiano), Latteria Due Madonne (Reggio Emilia), Caseificio agricolo del Milanello (Campegine), Latteria La Famigliare (Correggio), Latteria La Grande (Reggio Emilia), Latteria Villa Curta (Reggio Emilia), Latteria sociale Nuova (Bibbiano), Società agricola Dall’Aglio (Gattatico), Caseificio Codeluppi (Campegine), Caseificio di Gavasseto (Reggio Emilia), Caseificio del Cigarello (Carpineti), Caseificio di Cagnola (Castelnovo ne’ Monti), Caseificio San Giovanni della Fossa (Novellara), Caseificio San Pietro (Carpineti), Caseificio Villa Aiola (Montechio Emilia), Latteria San Bartolomeo (Poviglio), Latteria Agricoltori Roncesi (Reggio Emilia), Caseificio di Roncadella (Reggio Emilia), Latteria la Nuova di Massenzatico (Reggio Emilia).

Provincia di Modena: Caseificio San Pietro Montegibbio (Sassuolo), Azienda agricola Moscattini (Formigine), Caseificio Lame (Zocca), Casearia del Frignano (Pavullo nel Frignano), Caseificio Rosola di Zocca (Zocca), Società agricola Montorsi (Modena), Caseificio sociale Beato Marco (Lama Mocogno), Latteria Nuova Martignana (Modena), Latteria di Campogalliano (Campogalliano), Caseificio 4 Madonne (Modena), Caseificio Savoniero e Susano (Palagano), Caseificio San Lorenzo (Prignano del Secchia), Caseificio Reggiani Roberto (Castelfranco Emilia), Caseificio Pelloni (Serramazzoni), Caseificio La Cappelletta (San Possidonio), Caseificio Oratorio San Giorgio (Carpi).

Provincia di Mantova: Latteria agricola San Martino (San Benedetto Po), Caseificio Latteria Vo Grande (Pegognaga), Latteria Begozzo (Gonzaga), Latteria Gonfo (Motteggiana).

Provincia di Bologna: Caseificio Sant’Angelo (San Giovanni in Persiceto), Caseificio Pieve Roffeno (Castel D’Aiano), Caseificio Fior di Latte (Gaggio Montano), Caseificio Dismano (Montese), Caseificio Canevaccia (Gaggio Montano).

Pubblicato in Articoli, Associazioni