Don Simone, don Paolo e don Benedetto hanno salutato Casalgrande e Salvaterra

Stampa articolo Stampa articolo

L’unità pastorale è stata denominata «Maria Regina della Pace»

Domenica 28 maggio, don Simone Franceschini, don Paolo Ferrari e don Benedetto Usai hanno salutato i fedeli di Casalgrande e Salvaterra, lasciando in dono un nuovo nome per l’unità pastorale, ufficialmente affidata a “Maria Regina della Pace”.
La comunità ha voluto ringraziare i tre sacerdoti che, per quasi sette anni, hanno accompagnato il cammino della nascente unità pastorale.
Dopo la santa Messa, celebrata nella chiesa Madonna del Lavoro, i numerosi fedeli di Casalgrande e Salvaterra hanno dato vita ad una processione con al centro la statua di Maria, recitando il rosario lungo le vie del paese. Presenti in prima fila i ragazzi che quest’anno hanno celebrato il sacramento della Confermazione.

Al termine della processione la comunità si è riunita nel cortile dell’oratorio di Casalgrande, dove don Simone ha annunciato “con grande gioia” la patrona dell’unità pastorale: Maria Regina della Pace.
“In questo centenario delle apparizioni di Fatima – ha pregato – affidiamo a Lei la nostra unità pastorale. Maria già allora invitava alla preghiera e alla conversione per evitare quel secondo conflitto mondiale peggiore del primo e ancora oggi ci chiede di essere veri figli della pace per cambiare il mondo. Questo nome è stato prima proposto da qualche parrocchiano durante il ritiro spirituale di settembre, poi votato dalla maggioranza nel Consiglio pastorale e infine confermato dal Vescovo. Pertanto da oggi, affidandoci a lei, saremo l’unità pastorale Maria Regina della Pace”.

Leggi tutto l’articolo di Solange Baraldi su La Libertà del 10 giugno

IMG_4597

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana