«GeniAttori»: famiglie protagoniste a teatro

Stampa articolo Stampa articolo

«Alla ricerca di Nemo» il 14 giugno a Pieve di Guastalla

“Adrenalina a mille, pubblico incredibile, spettatori entusiasti che ti ‘accompagnano’ per l’intera durata della rappresentazione… Abbiamo ancora il calore di tutti addosso, gli occhi stanchi ma felici… E non vediamo l’ora di replicare”. è il commento a caldo lasciato dai “GeniAttori” sulla loro pagina Facebook al termine della serata al Parco Cascina di Fabbrico del 27 maggio, dove la compagnia – un gruppo ‘misto’ di mamme e papà per gran parte provenienti da Pieve di Guastalla, con alcuni dei loro figli – ha portato al debutto lo spettacolo “Alla ricerca di Nemo”. Tra i protagonisti di questa nuova scommessa scenica si respira tutto l’entusiasmo e insieme la grande soddisfazione per la riuscita di un’altra piccola grande avventura intrapresa, specie per il gradimento riscontrato nel presentare una pièce tutt’altro che semplice da allestire.

“Siamo 15 genitori che si sono conosciuti negli anni in cui i loro figli frequentavano la scuola materna, inizialmente organizzando spettacolini da presentare alle feste di Carnevale…”, spiega Luca Accorsi, alle spalle decenni di commedie brillanti nei teatri della provincia e non solo, oltre che una passione, ben riposta, nella poesia dialettale, tanto come autore quanto come interprete.

Continua a leggere tutto l’articolo di Matteo Gelmini su La Libertà del 10 giugno

GeniAttori-2844944710631968784

Pubblicato in Articoli, Slide, Società & Cultura