Grande successo per “Gulp! Un teatro per ragazzi”

Stampa articolo Stampa articolo

Domenica 28 maggio, con le ultime repliche di Gulp! Un teatro da ragazzi, sì è concluso il mese teatrale dedicato a bambini e ragazzi sotto l’egida del Teatro Sociale, del Comune e delle scuole di Gualtieri.
Oltre agli spettacoli dedicati al pubblico dei giovanissimi messi in scena la scorsa settimana (per il secondo anno consecutivo), nel maggio teatrale dedicato ai più piccoli la vera novità per il 2017 è consistita in un esperimento che può dirsi pienamente riuscito: VOLT – Laboratori di teatro ad alto potenziale.

Il progetto – promosso dal Teatro Sociale di Gualtieri, dalle Amministrazioni Comunali di Gualtieri e Boretto, dall’Istituto Comprensivo Statale di Gualtieri in collaborazione con la Scuola dell’Infanzia Paritaria Sant’Alberto – ha portato all’interno delle scuole 9 laboratori di teatro gratuiti che si sono svolti da gennaio a maggio. L’esito dei laboratori successivamente è confluito in tre eventi teatrali, nei quali i protagonisti sono stati proprio i bambini e i ragazzi dai 4 ai 14 anni.

Volt-golena_001

Il centro del progetto VOLT è stato certamente lo spettacolare evento collettivo organizzato il 20 maggio scorso nelle aree naturalistiche della golena di Gualtieri: più di 80 giovanissimi attori hanno portato in scena Le avventure di Pinocchio in uno straordinario percorso itinerante al tramonto. Quattro spettacoli in contemporanea per quattro differenti percorsi che hanno letteralmente incantato le centinaia di spettatori presenti all’evento. Le suggestioni del romanzo di Collodi si sono fuse magicamente con l’ambientazione fluviale e con le riflessioni che bambini e ragazzi hanno saputo trarre dalle picaresche vicende del burattino di legno. “Anche il cielo ha partecipato e collaborato alla buona riuscita dell’evento” dichiara Davide Davoli, coordinatore del progetto per il Teatro Sociale di Gualtieri: “le nubi temporalesche che hanno fatto da sfondo all’azione scenica hanno atteso che tutto finisse. All’inizio VOLT rappresentava una scommessa con tante incognite: ora possiamo affermare che l’esperimento è pienamente riuscito, e che anche per il 2018 faremo di tutto perché questo progetto possa proseguire. Intanto vorrei esprimere un ringraziamento in primo luogo ai conduttori (Alessandra Ventrella, Magda Mantovani, Rocco Manfredi, Alberto Scozzesi, Cinzia Pietribiasi e Jeane Dias) che hanno lavorato con grande passione e professionalità, alle insegnanti che hanno seguito i laboratori e collaborato alla realizzazione degli esiti finali, ai volontari, ai ragazzi e alle famiglie che hanno creduto nel progetto VOLT. Un grazie veramente sentito infine a tutti i soggetti istituzionali e privati che hanno reso possibile l’edizione di quest’anno”.

“Progetto davvero interessante e innovativo – aggiunge l’assessore Antonella Veronesi – un’insolita opportunità per avvicinarsi ad una forma espressiva che spesso rimane marginale nei percorsi educativi. Faremo il possibile per ripeterla il prossimo anno coinvolgendo tanti altri bambini e ragazzi”.

VOLT è un progetto che non sarebbe stato possibile senza il sostegno dei Comuni di Gualtieri e Boretto, Fondazione Manodori, Pro Loco di Gualtieri, Amici Bar Parigi, Avis di Gualtieri e Avis di S. Vittoria. Fondamentale anche l’aiuto dei volontari della Protezione Civile Bentivoglio.

Volt-golena_005

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura