Nelle scuole di Villa Cella un orto e nuovi alberi in nome della sostenibilità ambientale

Stampa articolo Stampa articolo

Giornata all’insegna del verde e della sostenibilità ambientale ieri alle scuole primaria Ferrari e dell’Infanzia XXV Aprile di Villa Cella dove i bambini hanno inaugurato, insieme  agli assessori comunali Mirko Tutino (ambiente), Valeria Montanari (cura dei quartieri) e Raffaella Curioni (educazione), l’orto delle meraviglie da loro realizzato e hanno piantumato nuovi alberi e 50 arbusti di siepe per rendere sempre più verdi i loro spazi di gioco. Presenti anche la dirigente scolastica Paola Campo e i funzionari di Officina Educativa e del Ceas multicentro per l’educazione ambientale del Comune di Reggio,

L’appuntamento si è svolto a conclusione dei progetti svolti durante l’anno scolastico 2016-2017 in tema di sostenibilità e educazione alimentare. Gli insegnanti, coadiuvati dal personale di Officina Educativa e dalle guardie ecologiche, hanno condotto bambini e ragazzi in un percorso alla scoperta della biodiversità e della sostenibilità alimentare realizzando, appunto, un orto scolastico denominato “Orto delle meraviglie” corredato di un “bug hotel” (rifugio per insetti) e di verdure di cui i ragazzi e le famiglie si prenderanno cura durante tutto l’anno.

Reggio-Respira---piantumazioni-e-orto-scuole-Cella---orto

La scuola primaria di Cella fa parte delle 19 scuole che hanno aderito alla campagna “Adotta un albero” lanciata dall’Amministrazione comunale di Reggio Emilia e dal Ceas Multicentro per l’educazione ambientale nelle scuole primarie per l’anno scolastico 2016-2017. Obiettivo della campagna è offrire alle scuole la possibilità di rendere più verde il proprio cortile prendendosi cura in prima persona di piante e alberi in quanto “bene comune”. Nell’ambito del progetto “un albero nel cortile della scuola”, sono state piantate 201 nuove essenze presso le scuole Ferrari, Carducci, Zibordi, Marconi, don Bosco, Tassoni, Marco Polo, steineriana di Canali, San Pellegrino, Marmirolo, Tricolore, Ada Negri, don Milani, Pascoli, IV novembre, Ca’ Bianca, Ariosto, Balletti, Massenzatico.

La messa a dimora di nuove piante nelle scuole è parte dell’impegno del Comune di Reggio Emilia per rendere la nostra città sempre più verde e sostenibile e migliorarne la qualità ambientale nell’ambito del progetto Reggio Respira. Un impegno avviato nel 2014 e che proseguirà nei prossimi mesi con nuove piantumazioni di alberi anche in parchi, aiuole, rotatorie, strade e altri spazi pubblici, per arrivare a quota 8000 entro il 2019.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura