La Messa coi docenti dell’Istituto «Nobili»

Stampa articolo Stampa articolo

L’insegnamento? Accenda di entusiasmo le persone

Insegnare è avviare ad aprire gli occhi alla risurrezione.
Questo è l’impegno e la carica di energia con i quali il Vescovo ha esordito nell’omelia della santa Messa presieduta giovedì 27 aprile: l’assemblea era costituita dai docenti e dal personale dell’Istituto “Nobili” di Reggio Emilia, che ha risposto con gratitudine ed entusiasmo all’invito del Vescovo. Commentando il Vangelo del giorno, monsignor Camisasca ha indicato un nuovo senso alla professione docente, che va oltre la formazione delle nuove generazioni: la scuola, con la trasmissione dei saperi, lo sviluppo delle competenze e le relazioni personali, che ne costituiscono il patrimonio fondamentale, ha il compito di aprire gli occhi degli uomini alla realtà del mondo e alle profondità del pensiero. È un’azione stupefacente, una vera e propria meraviglia, che è nel Dna della funzione docente: si tratta di accendere di entusiasmo le persone, proprio come ha fatto Gesù con i discepoli di Emmaus.

Leggi tutto l’articolo di Elena Guidi su La Libertà del 13 maggio

DSC_0003

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura