Il 4 maggio il Vescovo presenta “La straniera”

Stampa articolo Stampa articolo

Giovedì 4 maggio, ore 18, alla Libreria All’Arco di Reggio Emilia, il vescovo Massimo Camisasca presenterà il suo nuovo libro “La straniera”: una serie di meditazioni sulla Chiesa, sul suo ruolo nel mondo e nella Storia, per recuperarne la centralità nella vita di ogni cristiano.LaStraniera_cover

Il volume è quindi un’antologia di riflessioni che puntano al cuore dell’esperienza cristiana, illuminando un concetto a volte dimenticato: la bellezza dell’amicizia con Cristo. L’autore lo fa ripercorrendo la nascita della comunità ecclesiale al tempo di Gesù, a partire dai primi che lo incontrarono: Maria, i discepoli, le donne e gli apostoli.

Massimo Camisasca, nato a Milano nel 1946, è stato ordinato prete nel 1975. Conobbe don Luigi Giussani al liceo e divenne responsabile prima di Gioventù Studentesca e poi di Comunione e Liberazione. È stato presidente diocesano dei giovani di Azione Cattolica di Milano. Insegnante di filosofia nei licei, all’Università Cattolica di Milano e alla Pontificia Università del Laterano a Roma, dal 1993 al 1996 è stato vicepresidente del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per gli Studi sul Matrimonio e la Famiglia. Ha fondato la Fraternità Sacerdotale dei Missionari di San Carlo Borromeo, di cui è stato superiore generale. Autore di numerose pubblicazioni, dal 2012 è vescovo della diocesi di Reggio Emilia – Guastalla.

L’incontro sarà coordinato da Edoardo Tincani (giornalista) e vedrà la partecipazione di don Daniele Moretto (vicario episcopale per la formazione e la cultura) e Corrado Zoppi (psicologo). Gli attori Isabelle Adriani ed Enrico Salimbeni, infine, leggeranno alcuni brani del libro.

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana