Al cinema Rosebud Bao’bab presentazione del libro “Amiche per la pelle”

Stampa articolo Stampa articolo

Ultimo importante appuntamento quello di sabato 22 aprile con la rassegna “Invito alla lettura” nell’ambito del progetto Bao’bab. Alle ore 9.30 il cinema Rosebud ospiterà la presentazione del libro “Amiche per la pelle” di Laila Wadia la scrittrice indiana nata a Bombay nel 1966 e trasferitasi nel 1986 a Trieste dove vive e lavora attualmente. Laila è una narrastorie, traduttrice e interprete, e l’argomento principale dei suoi racconti e romanzi è la condizione degli immigrati in Italia, con particolare attenzione alle donne.

Nel corso dell’incontro verranno poi proiettati due documentari realizzati per il progetto “Il paese di papà” di Nicoletta Manzini (Reggio Emilia 1983), “Storia di Farida”, 2012 e “Ihsane e il paese di papà”, 2015, le storie di Ihsane Ait Yahia e Farida Bandaogo (che saranno presenti all’incontro), due ex studentesse reggiane partite per il Marocco e il Burkina, paesi d’origine dei loro genitori, dove Nicoletta le ha seguite per scrutare in silenzio il loro modo di rapportarsi ad un mondo famigliare e sconosciuto allo stesso tempo. Il progetto della Manzini, documentarista e responsabile della progettazione per la Fondazione Mondinsieme di Reggio Emilia, prevede la realizzazione di una serie di documentari per migliorare la conoscenza dei giovani di origine straniera, parte della cosiddetta seconda generazione. Al centro di ogni documentario vi è un ragazzo o una ragazza di origine straniera che racconta il paese dei suoi genitori, partendo dall’Italia in un viaggio alla ricerca della propria origine, soffermandosi sull’incontro dei protagonisti con i parenti, la scoperta dei luoghi e degli affetti legati alla storia dei genitori, la presa di coscienza del sé straniero nella terra degli avi e una domanda sempre aperta e sempre diversa: che cosa vuol dire essere straniero?

Gigi Roccati Babylon sisters

Gigi Roccati – Babylon sisters

L’appuntamento si chiude con la proiezione del backstage del film “Babylon sisters” di Gigi Roccati che racconta la storia della famiglia Kumar arrivata a Trieste da Milano con la speranza di un lavoro fisso: la madre Shanti (Nav Ghotra), la figlia Kamla (Amber Dutta, piccola star di Italia’s Got Talent 2015) e Ashok (Rahul Dutta, padre di Amber anche nella realtà). La bella Shanti, casalinga e madre premurosa, presto rivela il suo dono: sa cantare e ballare come una stella di Bollywood e la scoperta di questa sua dote da parte delle sue nuove amiche, Bocciolo di Rosa, Marinka e Lule sarà la chiave di volta per dare vita a un riscatto personale, famigliare e collettivo, mentre Kamla riuscirà a sciogliere il cuore di ghiaccio del professore (Renato Carpentieri).

Nel paese di papà

L’appuntamento è realizzato in collaborazione con la Fondazione Mondinsieme e la scuola Penny Wirton R.E. e si rivolge alle scuole secondarie di primo e secondo grado.

Per prenotazioni tel. 0522 585622, lunedì dalle 15 alle 18.30, martedì, mercoledì e giovedì dalle 9 alle 12.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura