Cesenatico in festa con le gare del Centro Sportivo

Stampa articolo Stampa articolo
Oltre duemila persone hanno partecipato alla 20^ edizione del Campionato nazionale di corsa Campestre di Cesenatico, organizzato dal Csi nazionale, che ha visto correre in terra romagnola 1210 maschi e 865 femmine.
Nel cuore verde del parco di Levante sono state consegnate 22 medaglie tricolore per le varie categorie dopo la prova individuale conquistate dagli atleti di tutta Italia.
IMG-20170406-WA0019
Il medagliere geografico sorride a Trento, che taglia il traguardo del primo posto 6 volte, seguito da Udine e Sondrio, entrambe sul gradino più alto del podio per tre volte.
L’Emilia Romagna è più staccata ed è presente con circa 150 atleti, di cui diversi reggiani, che si sono comunque fatti valere, pur non conquistando tantissimi podi.
IMG-20170406-WA0021
“Noi crediamo moltissimo in queste manifestazioni – ci spiega Maria Azzolini, consigliere provinciale del Csi di Reggio e referente della commissione tecnica regionale di atletica – Quella di Cesenatico è stata una grande festa di sport, come al solito, che ha riunito atleti provenienti da tutti Italia e ha regalato grandi emozioni con la sfilata del venerdì sera, un momento di preghiera con la Santa Messa del sabato, per poi divertirsi tutti assieme con una grande festa del sabato sera, per poi concludere con lo “staffettone” a squadra per le vie del centro storico di Cesenatico la domenica mattina, quando hanno sfilato ben 280 squadre che hanno coinvolto l’intera città, colorandola con bandiere e striscioni.
Ora ci stiamo preparando per la manifestazione nazionale di Cles, in provincia di Trento, in Val di Non, che avrà luogo in settembre, quando si disputeranno i campionati nazionali su pista nei quali gli atleti di Reggio Emilia sono decisamente molto più forti e potrà certamente dire la loro”.
Pubblicato in Articoli, Associazioni