Itsmaker: terzo posto nazionale per il corso “tecnico superiore in sistemi meccatronici”

Stampa articolo Stampa articolo

Ha ottenuto la medaglia di bronzo nel monitoraggio annuale dell’ufficio studi del Ministero dell’Istruzione

Il corso reggiano “tecnico superiore in sistemi meccatronici”, realizzato dalla Fondazione ITSMAKER si è classificato al terzo posto nel monitoraggio annuale nazionale dell’ufficio studi del Ministero dell’Istruzione.

Il Presidente regionale di ITSMAKER Ampelio Corrado Ventura ha così commentato l’importante risultato raggiunto: “E’ un esempio virtuoso di capacità di lavorare insieme: dove il sistema dell’istruzione e quello economico del territorio collaborano costantemente per creare occupazione per i giovani e riuscire a farli entrare nel mondo del lavoro con un più alto livello di competenze”.

Docenti di istituti superiori, referenti tecnici e responsabili del personale delle aziende socie definiscono i contenuti e le competenze necessarie alle imprese, realizzano insieme il percorso formativo e mettono a disposizione degli allievi laboratori, materiali ed esperienza professionale – prosegue Ventura – Il corso reggiano è parte dell’offerta formativa della Fondazione che rappresenta la dorsale produttiva emiliana manifatturiera di ambito meccanico meccatronico automazione ed automotive, che va da Bologna a Parma, passando per Reggio Emilia e Modena. E’ una scuola di tecnologia che tratta a livello industriale, tematiche di ambito meccanico, elettrico, automazione industriale, motoristica, programmazione software e impianti industriali, con approfondimenti su processi produttivi quali lean production, programmazione della produzione, gestione della qualità, industrializzazione di prodotto e di processo”.

GIA9998

Dati biennio 2013-‘15 “tecnico in sistemi meccatronici” corso ITSMAKER sede di Reggio Emilia

A fronte di  25 posti disponibili sono pervenute 67 richieste di iscrizione.

A sei mesi dal conseguimento del diploma 20 ragazzi sono occupati con professioni coerenti con le tematiche trattate nel corso, tre sono iscritti all’università in percorsi tecnici di meccatronica ed ingegneria gestionale.

Più del 30% del percorso è realizzato tramite attività di stage in azienda e intorno al 60% da referenti del mondo del lavoro e tecnici delle imprese socie.

E’ offerta l’opportunità di svolgere esperienze all’estero durante lo svolgimento del corso e degli stage.

Il grande punto di forza è il contributo delle imprese socie e partner che supportano l’istituto nell’attuazione di nuove metodologie didattiche e modalità di apprendimento tramite docenti interni e referenti tecnici, laboratori tecnici e tecnologici specifici dove sperimentare i contenuti illustrati, attività di tutoraggio durante il progetto di stage.

Mast-042

La fondazione è diretta a livello regionale da Maddalena Suriani. Nel reggiano Ilenia Malavasi, vicepresidente della Provincia, ha guidato la crescita del progetto dalla sua nascita nel 2011.

Federica Iotti, referente della sede reggiana e coordinatrice del precorso, si occupa della realizzazione e dello sviluppo dell’attività formativa, Emanuela Turrà gestisce tutoraggio d’aula e monitoraggio degli apprendimenti degli allievi.

Collaborano stabilmente con ITSMAKER  le imprese A.E.B., Argo Tractors, Bema, Bucher Hydraulics, Comer Industries, Elettric 80, Lodi, Kohler Engines, Ognibene Power, Reggiana Riduttori e Walvoil (Interpump Group),oltre a Reggio Emilia Innovazione, Dipartimento scienze e metodi per l’ingegneria dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, e gli istituti superiori D’Arzo, Einaudi e Nobili.

Pubblicato in Articoli, Associazioni