Il risveglio del bosco delle emozioni a Cerwood

Stampa articolo Stampa articolo

Con l’arrivo della Primavera il Bosco delle Emozioni di Cerwood, il parco avventura più grande di Italia, si risveglia, portando con se tante novità ludiche ed educative anche all’interno di Dedalus l’Atelier della Natura Protetta realizzato con il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano. Dedalus, infatti, è un progetto di educazione ambientale che  nasce dal presupposto di individuare soluzioni innovative per diffondere informazioni, sensibilizzare il pubblico sui temi della biodiversità, del patrimonio naturale e della conservazione della natura.

La stagione del Bosco delle Emozioni di Cerwood si apre il 15 aprile, con uno speciale dedicato alla Pasqua: domenica 16 e lunedì 17 aprile  sarà l’occasione per singoli, famiglie o gruppi di amici di conoscere un piccolo pezzo della grande Biodiversità del Parco Nazionale in un contesto dove incontrare piante, animali, funghi e ambienti differenti, accompagnati dagli educatori ambientali. Le attività con le Scuole inizieranno, invece, il 19 aprile e vi sono già 280 classi prenotate di cui una decina soggiorneranno per diversi giorni in Appennino.

Cerwood-mappa

“Nella Riserva di Biosfera UNESCO dell’Appennino tosco-emiliano – afferma Fausto Giovanelli,  presidente del Parco Nazionale – le attività di educazione ambientale, realizzate in stretta collaborazione con le Scuole e con gli operatori privati del territorio, non si fermano e si declinano in tutte le stagioni. Dopo il grande successo di ‘Neve Natura e Cultura d’Appennino’, è bello vedere, con la primavera, la partenza della nuova stagione dell’Atelier della Natura Protetta realizzato in collaborazione con Cerwood.  L’Appennino si conferma, ancora una volta, molto attrattivo per i turismi, in particolare per il turismo scolastico, legati alla natura, all’educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile”.

Dedalus propone quattro differenti  ambienti /percorsi didattici: il roveto, la faggeta, la tana del lupo e il labirinto di tronchi. Quattro diversi modi di osservare la natura: entrare e superare il roveto come solo un cinghiale sa fare, oppure strisciare come un biacco nel labirinto di tronchi, immedesimarsi in uno scoiattolo o un uccello osservando il bosco dall’alto di un albero e infine entrare nella tana del lupo per conoscerlo meglio.

Dedalus e Sentiero degli gnomi, oltre ai favolosi 27 percorsi sugli alberi da fare in massima sicurezza (grazie al sistema innovativo di moschettoni intelligenti e linea di vita continua che azzera il rischio di cadute), sono a disposizione per le scuole e i gruppi organizzati tutti i giorni con prezzi agevolati, su prenotazione; mentre invece tutti i week end e i festivi Cerwood vi aspetta per passare insieme una meravigliosa giornata a stretto contatto con la natura nella bellissima palestra a cielo aperto quale è il bosco delle emozioni.

Per informazioni e prenotazione al numero 3484060500 info@cerwood.it www.cerwood.it

Pubblicato in Articoli, Associazioni