Assemblea AVIS: il bilancio provinciale

Stampa articolo Stampa articolo

Domenica , 26 Marzo, presso la nuova sede della Casa del Dono si è svolta la 42^ Assemblea Provinciale di AVIS 

 In una sala gremita da delegati e volontari Avisini, invitati ed autorità si è tenuta la 42 ^ Assemblea Provinciale di Avis Reggio Emilia.

Oltre al Presidente di Avis Provinciale, Stefano Pavesi, che ha aperto i lavori, erano presenti il Presidente di Avis Nazionale, Vincenzo Saturni, la Consigliera di Avis Regionale, Sonia Manaresi, il Presidente di AIDO Provinciale, Enrico Spallanzani , il Direttore Sanitario dell’Arcispedale S. Maria Nuova di Reggio Emilia , Giorgio Mazzi , il Direttore di Medicina Trasfusionale di Reggio , Roberto Baricchi.

2

L’Assemblea ha chiuso il mandato quadriennale dell’attuale Consiglio Provinciale eletto nel 2013.

La relazione del Consiglio Direttivo Provinciale, presentata dal Presidente Pavesi, è stata quindi una rendicontazione delle attività dell’associazione dell’intero quadriennio 2013-2016 e di presentazione dei progetti futuri.

Con 39 sedi sul territorio provinciale , l’AVIS di Reggio Emilia nel 2016 ha raccolto oltre 27.500 unità di sangue, confermando un trend di sostanziale tenuta di questi ultimi anni.

Confrontando numericamente le unità di sangue intero raccolte con quelle utilizzate da Ospedali e Cliniche in provincia di Reggio Emilia , la relazione ha evidenziato come nella nostra Provincia la raccolta sia stata più che autosufficiente , rispettando pienamente la programmazione predisposta dal Centro Regionale Sangue  e andando incontro  talvolta alla carenza di raccolta di altre province nella nostra Regione.

In sintesi la raccolta in provincia di RE rappresenta il 10% della complessiva regionale Avis per quanto riguarda i globuli rossi e il 15 % per la raccolta in aferesi.

Altro tema in evidenza nella Relazione è stato l’accreditamento istituzionale dei punti di raccolta, una procedura che certifica il rigore e la sicurezza della raccolta delle varie sedi Avis. Questa attività ha caratterizzato fortemente il lavoro dell’Associazione nel quadriennio: l’accreditamento di 24 punti di raccolta a livello provinciale, oltre a rappresentare un risultato importante ottenuto, va  nella direzione di una sempre maggiore sicurezza a favore del malato e del donatore.

1

Fra gli eventi più significativi del quadriennio si è ricordato l’inaugurazione della Casa del Dono, a settembre 2016 , come  conclusione di un percorso, durato circa 2 anni, che ha visto il grosso impegno di tutta l’associazione, progetto condiviso con AVIS Comunale di RE, ma anche con la Direzione dell’Arcispedale SMN.

La soddisfazione per la riuscita del progetto non è solo per le nuove sedi di AVIS, AIDO e ADMO  , ma per la presenza in una stessa sede  del Centro Trasfusionale  e del Centro Diagnostico dell’Arcispedale SMN , integrazione che sta dando concrete risposte a tutta la cittadinanza reggiana.

Promozione del volontariato e sensibilizzazione dei cittadini, programmazione della raccolta, ricerca di nuovi donatori puntando sui “progetti scuola e sport” e sulla promozione di sani stili di vita, insieme con l’auspicio all’unitarietà delle associazioni provinciali e alla solidarietà sono stati i temi principali degli interventi della giornata.

Oltre alla presentazione del Bilancio, altro importante momento è stato quello del rinnovo delle cariche associative, con l’elezione dei nuovi Consiglieri per il mandato 2017-2020.

Nella mattinata, infine, si è svolta  la cerimonia di intitolazione della Sala Convegni a Vivaldo Garavaldi, primo presidente di AVIS provinciale , alla presenza della figlia Linda.

Pubblicato in Articoli, Associazioni