21 anni di «Informanziani»

Stampa articolo Stampa articolo

La fedele colonna curata da Pietro Ferri

“Finalmente applicate dall’Inps le sentenze della Corte Costituzionale”. Era questo il titolo del primo “pezzo” della colonna “Informanziani”, a cura della Federazione Nazionale Pensionati (Fnp) della Cisl – eccola a fianco, fedelissima all’appuntamento con i lettori – che debuttava sulle pagine de La Libertà il 16 marzo 1996. Il numero del giornale diocesano che avete tra le mani, Poste permettendo, esce il 16 marzo 2017.
Sono passati 21 anni esatti, a occhio e croce vuole dire quasi 950 puntate, fra tabelle, denunce, note di colore e salaci corsivetti: i cambiamenti sociali e anche ecclesiali si sono susseguiti a velocità crescente, e questo spazio informativo ha continuato a seguirli e interpretarli, con un occhio di riguardo sempre puntato sul suo pubblico: i pensionati. Gli iscritti alla Fnp erano 14.000 agli esordi della rubrica, oggi sono circa 15.000, dopo avere toccato anche vette di 17.000.
Certi anniversari meritano di essere condivisi con tutti i lettori, anche perché è un modo di rispolverare la storia di questa testata.
L’elemento di continuità, nei due decenni abbondanti lasciati alle spalle, si chiama Pietro Ferri, ideatore e inossidabile compilatore di “Informanziani”, che sabato scorso ha compiuto la bella età di 81 anni.

“Quando insieme al segretario della Cisl di allora, Idillio Bonacini, andai a proporre la rubrica a don Giancarlo Bellani, direttore de La Libertà, rispose subito di sì: ci fa comodo, disse”, ricorda Ferri.
Oltre a scegliere il nome “Informanziani” don Bellani, annota ancora il nostro collaboratore, pensò inizialmente di impostare la colonna come “passatempo” per la terza età, un’alternativa culturale al gioco delle carte o ad altre forme di svago.
“Poi con l’andare del tempo – prosegue Ferri – si è sviluppata l’attività vera e propria di sindacato, non dico per la rivendicazione ma per una corretta rappresentazione al Governo come ai Comuni delle problematiche che investono gli anziani e delle necessarie politiche di carattere sociale. Anche se il direttore mi raccomandò di non buttare la questione in politica”.

Continua a leggere l’articolo di Edoardo Tincani su La Libertà del 18 marzo 

Pietro Ferri

Pietro Ferri

Pubblicato in Articoli, Associazioni, Slide