Cerimonia di consegna dei diplomi all’Istituto Secchi

Stampa articolo Stampa articolo

Mauro Severi, Presidente di Unindustria Reggio Emilia, ai giovani diplomati, “siate responsabili del vostro successo”

Si è svolta, presso l’aula magna dell’Istituto per Geometri “Secchi”, alla presenza delle autorità e dei rappresentanti del Collegio dei geometri, la cerimonia di consegna dei diplomi ai ragazzi che hanno sostenuto l’esame di maturità lo scorso giugno.

Una ottantina gli studenti diplomati nell’anno scolastico 2015-‘16 che, alla presenza delle autorità, hanno ritirato la pergamena che ha aperto loro la strada per un percorso universitario, una formazione post diploma o un vero e proprio lavoro.

Nell’augurare un “in bocca al lupo” a ciascuno di loro, la Preside, Mariagrazia Diana, ha ricordato il lavoro fatto in questi mesi per rilanciare l’Istituto: l’allestimento di nuove aule di informatica, le azioni di orientamento in entrata e uscita, i tanti progetti di alternanza scuola-lavoro in collaborazione con istituzioni, enti e aziende private. Lavoro che forse comincia a dare i suoi frutti, visto l’incremento di iscrizioni registrato rispetto allo scorso anno.

STUDENTI ISTITUTO SECCHI PREMIATI

STUDENTI ISTITUTO SECCHI PREMIATI

L’incremento delle iscrizioni, che premia il lavoro di promozione della dirigenza, fa prefigurare una ripresa e fa ben sperare per il positivo sviluppo del nuovo polo scolastico” – ha dichiarato il presidente della Provincia Gianmaria Manghi, ricordando il trasloco venturo anche del Secchi nel nuovo Polo scolastico territoriale di via Fratelli Rosselli: il piano di edilizia scolastica (da 3,3 milioni di euro), prevede, in un’area di 25mila mq, 12 aule per attività didattiche, 2 aule di sostegno, 9 laboratori specialistici e un locale museale per una capienza di 500 studenti. “I fondi regionali sono stati assegnati, attendiamo solo lo sblocco e prevediamo l’avvio del cantiere nel 2017”.

L’assessore alle Infrastrutture del Comune di Reggio Mirko Tutino ha ricordato il prezioso lavoro degli studenti del Secchi su progetti dell’amministrazione comunale, in particolare la collaborazione dell’istituto sul progetto “Reggio città senza barriere” e le potenzialità che la nuova figura professionale del geometra è chiamata ad espletare sul fronte opere pubbliche e sul fronte ambientale; «Si costruisce ex novo sempre meno, ma il contributo dei geometri è fondamentale nella rigenerazione urbana e nella riconversione dell’esistente” ha affermato Tutino.

Ha concluso la giornata il Presidente di Unindustria Reggio Emilia, Mauro Severi che, ricordando di essere stato uno degli studenti del Secchi prima degli studi universitari, ha invitato i giovani presenti a sfruttare le tante opportunità di lavoro che la formazione scolastica dell’istituto per geometri offre: “Occorre essere preparati per affrontare i tanti problemi che si presentano, ognuno di noi deve essere protagonista e responsabile del proprio successo”.

Pubblicato in Articoli, Associazioni