Caso Unar: i fatti sono sotto gli occhi di tutti.

Stampa articolo Stampa articolo
«La recente vicenda dell’Unar parla da sola» commenta Gigi De Palo, presidente del Forum delle associazioni familiari. «Non si tratta di trovare il capro espiatorio, ma di ragionare seriamente a livello istituzionale sull’utilizzo di fondi pubblici e sul tema delle discriminazioni».

«Le immagini viste nel servizio delle Iene, sono talmente chiare ed evidenti che non c’è alcun bisogno di scontrarsi su visioni ideologiche differenti: non si possono finanziare con i soldi degli italiani progetti e/o associazioni di quel tipo. Questo è il tempo della sintesi e del buon senso. Occorre ricalibrare la mission dell’Unar su tutte le discriminazioni, anche quelle verso le persone che non hanno la forza di far sentire la propria voce, in particolare i disabili, le donne, i giovani, le famiglie numerose, i padri separati, le vedove, gli immigrati che in questo Paese sono dimenticati da tutti».

logo-forum famiglie

Pubblicato in Articoli, Associazioni