Ogni matrimonio è una storia di salvezza

Stampa articolo Stampa articolo

L’incontro dei fidanzati in Cattedrale con il vescovo Massimo la sera di venerdì 10 febbraio

“Vi assicuro la mia preghiera nel giorno del vostro matrimonio”: con queste parole il vescovo Massimo ha salutato i fidanzati presenti in Cattedrale la sera di venerdì 10 febbraio per l’annuale incontro in occasione della festa di san Valentino. è sicuramente anche questo un segno di una Chiesa che si fa vicina ai vissuti personali dei fidanzati, perché ha una parola da offrire sull’amore, una “parola seconda”, perché la prima è già inscritta nell’amore umano stesso.
Ad accogliere i fidanzati in Cattedrale, il saluto di benvenuto con il dono di una rosa, simbolo di san Valentino, e la musica dell’arpa celtica di Daniele Moreschi che ha accompagnato e sottolineato i momenti di riflessione della serata.

Con l’aiuto del clown Stefano Davoli siamo stati introdotti al tema del nostro appuntamento: “Ogni matrimonio è una storia di salvezza”. Attraverso la storia di uno strano incontro che suscita nel tempo emozioni diverse: diffidenza, fastidio… poi sorpresa, complicità e gioia che diventa dono. A dirci come un incontro può diventare “storia di salvezza” due testimonianze: Stefano e Michela, sposi da 21 anni, e Rita, rimasta improvvisamente vedova di Alfonso da poco più di un anno, che hanno condiviso con noi il loro vissuto di sposi.

Leggi tutto l’articolo di Gabriella e Carlo Prati, dell’Ufficio diocesano di Pastorale Familiare, su La Libertà del 18 febbraio

DSC_0911

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana