Terremoto Italia Centrale: raccolti oltre 20.500 € a S.Ilario e Calerno

Stampa articolo Stampa articolo
Oltre 20.500 € in sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto e dalle altre calamità nell’Italia Centrale: questo l’importo raccolto in questi mesi da associazionismo, parrocchie e genitori delle scuole di S.Ilario e Calerno attraverso iniziative, contributi e sottoscrizioni tra i volontari.
 
Uno sforzo che testimonia dell’attenzione costante per la solidarietà e per un evento purtroppo lontano da una conclusione dopo le tragiche vicende dello scorso gennaio con l’arrivo del pesante maltempo e delle nuove scosse sismiche.
Con l’incasso di  9.570 € della cena al Parco di San Rocco del 28 gennaio si è simbolicamente chiusa questa prima fase. Un evento particolarmente riuscito con la partecipazione di oltre trecento persone e l’intervento del presidente della Provincia Gianmaria Manghi. L’importo totale è stato raggiunto con il ricavato della cena, lo svolgimento di una lotteria, il contributo di singole associazioni e grazie alle offerte personali effettuate da diversi cittadini.
terremotoAmatrice24ago2016_03
L’iniziativa organizzata da Parco di S. Rocco, Azione Solidale e Coop. Nuovo Raccolto e sostenuta da diverse aziende del territorio si inseriva fra quelle a favore della ricostruzione della scuola di Montegallo (Ascoli Piceno) promossa dalla Provincia di Reggio Emilia. Allo stesso progetto hanno contribuito con 500 € i soci dell’Università dell’Età Libera “Cultura e Amicizia”, con 2.500 € le associazioni di Calerno (Avis, Virtus Calcio, Compagnia Dialettale, Ass. Parco Vernazza, ARCI, sezione PD Calerno), in particolare grazie alla serata presso il Circolo ARCI “U. Folloni” del 3 dicembre, con 1.830 € i comitati genitori e le famiglie delle Scuole Calvino (300 €),Collodi (600 €) e Da Vinci (930 €). Questi ultimi fondi sono stati raccolti attraverso l’organizzazione di pesche di beneficenza e la vendita di torte durante i mercati settimanali.
Già a settembre l’Associazione Carabinieri di S.Ilario aveva destinato 360 € al Fondo Assistenza del Comando Generale dell’Arma per fare fronte alla prima emergenza del terremoto del 24 agosto 2016. Anche i volontari dell’AUSER hanno contribuito con 700 € al progetto realizzato dall’AUSER provinciale.
Alla Caritas Diocesana sono arrivate, inoltre, le risorse raccolte dal mondo parrocchiale: 3003 € dalla Parrocchia di S. Eulalia (S.Ilario), 700 € dalla Caritas Madre Teresa (S.Ilario) e 420 € dalla Parrocchia di Calerno con il contributo di Avis Calerno, Auser e AP Croce Bianca.
Il Centro Sociale Airone, intanto, ha predisposto proprio per questi giorni un contributo di 1000 €. A conferma che questo impegno sarà una delle principali azioni anche per tutto il 2017.
Pubblicato in Articoli, Società & Cultura