Gianotti, prima visita a Crema

Stampa articolo Stampa articolo

Il vescovo eletto Daniele, accompagnato da monsignor Nicelli, ha preso contatto con la nuova Diocesi. Intanto Reggio prepara l’ordinazione episcopale, il 19 marzo

A Crema il vescovo eletto Daniele Gianotti è arrivato guidando la sua Panda, accompagnato dal Vicario generale di Reggio Emilia-Guastalla monsignor Alberto Nicelli, nella mattina di lunedì 30 gennaio. “Visita privata”, naturalmente, ma non segreta, grazie anche ai colleghi del giornale diocesano Il nuovo Torrazzo. Il suo direttore, don Giorgio Zucchelli, ha già chiamato in redazione per consigli sui luoghi da visitare il 19 marzo, giorno dell’ordinazione episcopale di Gianotti, quando conta di portare in suolo emiliano due pullman di cremaschi.
Ma torniamo a Crema. Ad accogliere il vescovo Daniele c’erano l’amministratore diocesano don Maurizio Vailati, l’economo don Gian Battista Strada, il cancelliere don Alessandro Vagni, insieme ad alcuni consultori e responsabili di organismi diocesani.

Parcheggiata l’auto nel cortile di curia, dopo i primi saluti e un caffè nello studio di don Vailati, c’è stato un momento iniziale di incontro nella sala dei ricevimenti al primo piano dell’episcopio, introdotto da una breve preghiera, durante il quale ciascuno dei presbiteri presenti ha illustrato rapidamente il proprio curriculum e il ruolo attualmente ricoperto in diocesi. La conversazione non è scesa nelle problematiche diocesane, del resto sarebbe stato prematuro, ma ha gettato basi di cordialità per il futuro lavoro pastorale.

Leggi tutto l’articolo di Edoardo Tincani su La Libertà dell’11 febbraio

DSCN0038

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana