Bagnolo, 5 nuove proposte corali

Stampa articolo Stampa articolo

Da La Libertà dell’11 febbraio 2017

Domenica, con i «Sacri Concentus Cantores», repertorio luterano

Bagnolo resta sotto i riflettori diocesani, non solo per l’elezione del suo parroco a vescovo di Crema, ma anche per i programmi dell’Associazione Corale San Francesco da Paola, da diversi anni condensati nel cartellone “… di musica e parole…”. Proprio monsignor Daniele Gianotti introdurrà il prossimo appuntamento, che apre il secondo tempo della stagione 2016/2017, domenica 12 febbraio alle 19.15 nella chiesa parrocchiale di Bagnolo. A 500 anni dalla Riforma luterana i Sacri Concentus Cantores eseguiranno “Preludi e Corali”, all’organo e alla direzione Primo Iotti. Nel modo tipico di interpretare la musica della Chiesa protestante, verranno proposti il preludio corale (brano organistico) e il corale di tutto l’anno liturgico, dall’Avvento alla Pentecoste, seguendo il Sacri 2017manuale liturgico “Orgelbüchlein” di Johann Sebastian Bach.
L’incontro successivo sarà domenica 26 febbraio alle 19.15 nell’ex refettorio del convento di Bagnolo; sarà la terza e ultima tappa degli “aperitivi in musica in famiglia”. Dopo i rampolli della famiglia Genta e le quattro giovani flautiste che si sono già presentati al numeroso pubblico degli “aperitivi”, toccherà a Pietro Mareggini (flauto), a sua moglie Ioana Carauso (pianoforte e spinetta) e alla loro figlia Doina (voce) esibirsi in trio.

Sabato 11 marzo, alle 20.30, nella chiesa parrocchiale, si terrà il concerto “Bagnolo in Canto II”, organizzato in collaborazione con la Pro-loco di Bagnolo in Piano. La prima edizione, nel 2014, aveva visto ospiti della comunità locale le corali di Bagnolo Mella (Brescia) e Bagnolo San Vito (Mantova). Quest’anno, oltre ai padroni di casa della Corale San Francesco da Paola di Bagnolo in Piano, diretta da Primo Iotti, si potranno ascoltare la corale parrocchiale di Bagnolo Piemonte (Cuneo), guidata da Sara Piccato e Luisella Fenoglio (si tratta della fusione di due gruppi, uno parrocchiale e l’altro civico, che debuttano in questa occasione), e il Coro Vangadizza di Bagnolo Po (Rovigo) diretto da Ennio Casarotto. E si annuncia, per prossime edizioni, anche un Bagnolo Cremasco, che don Gianotti ha già individuato nella cartina della nuova diocesi…
Sabato 1 aprile alle 21, nella chiesa parrocchiale, ci sarà la possibilità di apprezzare il concerto di Juan Paradell Solé, l’organista titolare della Cappella Musicale Pontificia “Sistina”, che ritorna nel Reggiano dopo che l’anno scorso ha suonato in San Giacomo, ospite dalla “Capella Regiensis” nell’ambito della rassegna “Soli Deo Gloria”. Con Paradell Solé ci sarà anche il sestetto di ottoni di San Pietro.

Ultimo appuntamento della stagione “…di musica e parole…” sarà sabato 6 maggio alle 21, sempre nella chiesa di Bagnolo, per la Missa Brevis scritta da Jacob de Haan, compositore vivente, per coro e banda. Sotto la direzione di Cristian Chiampesan si esibiranno assieme la Schola Cantorum della Basilica della Visitazione di Maria, da Bagnolo Mella (Brescia), la locale Corale San Francesco da Paola e la Società Filarmonica di Bagnolo Mella.
L’ingresso è sempre a offerta libera, l’invito è esteso a tutti i lettori.

 

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura