Servi e Serve della Chiesa, Capitolo generale e novità

Stampa articolo Stampa articolo

Don Stefano Torelli e Raymonde Rakotovao nuovi responsabili

La grande Assemblea Generale (Capitolo) dei Servi e delle Serve della Chiesa viene celebrata ogni 5 anni ed ha lo scopo di tracciare e offrire le linee comuni di vita e di impegno programmatico per il successivo quinquennio, alla luce dei 5 anni trascorsi, ma soprattutto dei segni dei tempi, con particolare riferimento alle nuove forme di povertà e ad eventuali nuovi servizi di cui la Chiesa e la Società possono aver bisogno. Al termine dell’Assemblea si procede sempre alle elezioni distinte dei nuovi Responsabili della Famiglia, che formeranno i due Consigli Generali, in carica per 5 anni.

Quest’anno, a 33 anni dalla morte del Fondatore don Dino, l’Assemblea è stata particolare sotto vari aspetti: anzitutto per la prima volta si è svolta in Madagascar.
Poi, ancora per la prima volta, la duplice Assemblea distinta (Servi e Serve) è stata vissuta in concomitanza temporale e in prossimità spaziale, anche con i Delegati del gruppo “Sposi per il Servizio”.
Infine, per la prima volta, i Delegati malagasy dei due Rami, maschile e femminile, consacrati con i voti, erano maggioritari (16) rispetto a quelli provenienti da Italia, Albania, Spagna e Cile (10).
Questa è una delle ragioni per cui le Assemblee, che hanno avuto significativi incontri plenari, si sono svolte in Madagascar, non in Italia: i costi del viaggio e del soggiorno sono stati ovviamente molto più contenuti.

Leggi tutto l’articolo di Emanuele Benatti su La Libertà del 28 gennaio

Servi-della-Chiesa

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana