In preghiera per le vocazioni

Stampa articolo Stampa articolo

Domenica 22 gennaio è la nona Giornata diocesana del Seminario. Sedici giovani oggi in formazione per diventare sacerdoti. Un nuovo impulso
della Lettera pastorale «Vieni e vedrai». Le modalità e gli scopi dell’iniziativa

In vista della nona Giornata diocesana del Seminario di domenica 22 gennaio il rettore don Alessandro Ravazzini e il vicerettore don Matteo Bondavalli desiderano locandina-Seminariocondividere con le comunità il senso e i motivi della Giornata: “Chiediamo ai sacerdoti di sensibilizzare le comunità sul tema del ministero presbiterale, affidando la giornata del Seminario alla comunità stessa”, scrivono in una lettera. La comunità sta in piedi o cade nella misura in cui c’è una sana preoccupazione per la cura delle vocazioni, in particolare di quella sacerdotale. “Con l’aiuto della preghiera, dell’ascolto della Parola, della celebrazione dell’Eucaristia, della testimonianza cristiana, la parrocchia è chiamata a mostrarsi ai giovani quale comunità in-vocante. Siamo tutti chiamati ad avere a cuore la preghiera per le vocazioni affinché il Signore continui a mandare anche oggi operai nella sua messe. La comunità ha in se stessa i doni e le capacità per offrire e suscitare nella Chiesa nuove vocazioni, in particolare al ministero sacerdotale”.

La giornata diocesana del Seminario pertanto si caratterizza come giornata di preghiera innanzitutto.
“Vi invitiamo a proporre in questa giornata e durante la settimana una particolare intenzione di preghiera o momenti di preghiera per le vocazioni sacerdotali”. Scopo della Giornata è sensibilizzare la comunità a riflettere sull’importanza della vocazione sacerdotale, facendo della preghiera per le vocazioni un’invocazione quotidiana, per tutti.

Leggi tutto l’articolo su La Libertà del 14 gennaio

 

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana