Don Pietro, attualità di un carisma

Stampa articolo Stampa articolo

Presentata la raccolta degli appunti di monsignor Margini

Giovedì 5 gennaio, Teatro della Cavallerizza a Reggio Emilia stracolmo in occasione della serata organizzata dal Movimento Familiaris Consortio per celebrare il centenario della nascita del Manoscritti-don-Marginifondatore, monsignor Pietro Margini.
La partecipazione ha coinvolto una platea di persone quanto mai eterogenea per età: ci sono quelli che hanno conosciuto don Pietro da ragazzi, ci sono i loro figli, ormai con i capelli bianchi, ci sono i loro nipoti, alcuni dei quali spingono una carrozzina nella quale dorme beatamente qualche pronipote. Tre generazioni, con la quarta che si affaccia alla vita, unite dal desiderio di testimoniare il proprio affetto e la propria riconoscenza per questo straordinario sacerdote che tanta influenza ha esercitato sulle loro vite.
Il tema della serata, che mutua il titolo da una espressione tratta dai manoscritti di don Pietro, “Nel Signore tutto il mondo mi diventa familiare”, è l’attualità del carisma di don Pietro dopo che è passato un secolo dalla sua nascita.
Attualità che viene subito confermata dall’annuncio della nascita di due nuove comunità: una costituita da giovani coppie che prende il nome di Amici dello Sposo, l’altra da tre giovani sacerdoti che prende il nome di Spirito di Dio.

Continua a leggere l’intero articolo su La Libertà del 14 gennaio

Abbonati online al nostro giornale

Pubblicato in Articoli, Slide, Vita diocesana