Guastalla Calcio, il bilancio del mister

Stampa articolo Stampa articolo

Gli imperativi del tecnico: non porsi limiti e crescere insieme

Ogni volta che incontro Fabrizio Cabrini, allenatore del neo Guastalla Calcio (di cui La Libertà ha dato notizia l’estate scorsa), ho sempre la sensazione di avere di fronte un arcigno marcatore che 16_liberta_0301_kfa del gioco d’attacco e d’anticipo la sua strategia migliore, sia fuori che dentro al campo.
Ermetico sulle questioni personali, mi sembra di aver di fronte una di quelle specie strane di “animali da campo”: il calcio è la sua vita.
Eccezion fatta per le sue due figlie, Denise e Deborah; è bastato un breve accenno per far brillare gli occhi a quest’uomo tutto d’un pezzo.
è doveroso ricordare che il nuovo Guastalla Calcio è nato lo scorso luglio con l’unione delle due squadre calcistiche della città, il Guastalla e la Saturno (di cui Cabrini era l’allenatore). Per il movimento calcistico guastallese una grande novità e un’occasione unica poter contare finalmente su un’unica prima squadra che possa garantire lo sviluppo di un progetto tecnico che va dai bimbi di 6 anni agli adulti, così che un giocatore possa fare la trafila calcistica dai Pulcini alla prima squadra, sogno e ambizione di qualsiasi società professionistica e non.

Fabrizio, per curiosità, dove hai passato il capodanno?
A Venezia, una città che amo molto. Io e la mia compagna, da soli. Giusto per concedermi un momento di relax prima di ricominciare con gli allenamenti il 2 gennaio.

Non ti facevo romantico, da un uomo così “duro” come te non mi aspettavo questa predilezione per Venezia…
(Sorride, sorvolando sulla mia provocazione…)

Siamo alla fine dell’anno, tempo dei tradizionali bilanci, quindi la domanda è di rito: cosa salvi e cosa butti di questo 2016?
Guarda, di norma sono uno che non butta mai via niente perché do sempre il massimo e sono consapevole che si può sempre migliorare. Ciò che salvo è sicuramente la crescita a livello sportivo con il passaggio dalla Seconda alla Prima Categoria.

Leggi tutta l’intervista a Fabrizio Cabrini realizzata da Matteo Daolio su La Libertà del 7 gennaio

Acquista il giornale in pdf a 1,50 euro

Pubblicato in Articoli, Associazioni