Progetto “Guardare Oltre”

Stampa articolo Stampa articolo

La Fondazione Guido Franzini Onlus, in collaborazione con l’Azienda USL di Reggio Emilia, sta portando aventi il progetto “Guardare oltre”, un’iniziativa per offrire assistenza oculistica a bambini provenienti da famiglie indigenti.

È stato infatti rilevato che, in molti casi, famiglie in stato povertà per la perdita improvvisa del lavoro, per condizioni basso reddito o per situazioni di irregolarità, rinunciano alle cure essenziali, molto spesso proprio alla visita oculistica e all’acquisto di occhiali da vista per i propri figli, con conseguenti problemi importanti dell’apprendimento i cui medici effettueranno visite oculistiche complete gratuite.

Nel progetto sono coinvolti i medici oculisti di Villa Verde, in particolare il dott. Alireza Janjani, coordinatore del Servizio di Oculistica di Villa Verde, che visiterà gratuitamente i bambini inviati da Caritas e dagli sportelli dei poli sociali una volta certificato lo stato di indigenza delle famiglie di appartenenza.

Al progetto collaborano Federottica con la dotazione delle montature, l’Istituto Superiore Professionale Galvani Iodi di Reggio Emilia per la realizzazione delle lenti correttive e Caritas Reggiana per la prima accoglienza e l’indirizzamento dei pazienti stranieri al percorso del progetto.

franzini-onlus

Le persone appartenenti alle fasce deboli della popolazione, sempre più interessate dal fenomeno della povertà assoluta e dell’impoverimento, sono infatti maggiormente esposte a fattori di rischio per la salute. Le difficoltà economiche dei pazienti spesso non permettono loro di dar seguito alla prescrizione di dispositivi medici, quali occhiali e lenti correttive, con gravi ripercussioni sulla qualità della vita e sulla salute, in particolar modo in età infantile.

Il progetto è rivolto a bambini italiani e stranieri in età pediatrica (minori di 14 anni) appartenenti a famiglie non coperte dal Servizio Sanitario Nazionale o rientranti tra quelle che partecipano alla spesa sanitaria ma con un reddito di poco superiore a quello previsto per l’esenzione.

Per accedere al progetto, il pediatra della famiglia indirizzerà i pazienti a Caritas Reggiana (irregolari, stranieri e non residenti a Reggio Emilia) o agli sportelli dei poli sociali – ex Circoscrizioni (bambini residenti a Reggio Emilia) per la certificazione dello stato di indigenza che dà diritto ad accedere al percorso. Il paziente, con la certificazione di indigenza e la richiesta di visita oculistica, andrà a Villa Verde per essere visitato dall’oculista. A seconda della necessità, il bambino potrà provare la montatura offerta da Federottica. La realizzazione delle lenti sarà a cura degli studenti dell’Istituto Superiore Professionale Galvani Iodi. Una volta pronti gli occhiali, la famiglia potrà ritirarli direttamente a Villa Verde.

Pubblicato in Articoli, Associazioni