Educazione stradale, mille bimbi al PalaBigi

Stampa articolo Stampa articolo

Con una grande festa al PalaBigi nella mattinata di martedì 20 dicembre, mille bambini di 11 istituti comprensivi cittadini si sono esercitati in educazione stradale assieme alla Polizia municipale di Reggio Emilia, nell’edizione 2016 dell’Edustratombola. La preparazione dimostrata, nella conoscenza delle regole del Codice della strada, e l’aiuto della dea bendata durante la tombolata, hanno portato la terza B della Giovanni-Pascoli e la terza A dell’Ada Negri ad aggiudicarsi le due lavagne multimediali in palio.

I due buoni da 200 euro ciascuno, da spendere in cancelleria, sono stati invece appannaggio della quinta B della Carducci, e alla quarta A della Giuseppe Verdi.

panoramica-1

In via Guasco la festa dell’Edustratombola è iniziata alle 9 con l’arrivo dei mille bimbi di terza, quarta e quinta elementare. Il gioco, che unisce la tradizione della tombola alle domande di conoscenza sulle regole dettate dal Codice della strada, ha dimostrato la preparazione degli alunni sul tema, segno che il grande lavoro fatto dagli agenti della Polizia municipale in collaborazione con le maestre durante tutto l’anno scolastico è stato efficace.

Oltre ai diversi agenti, che si occupano di diffondere l’educazione stradale nelle scuole, alla festa hanno preso parte anche la vice comandante della Polizia municipale Mariella Francia, il dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale di Reggio Emilia Antimo Ponticiello, Maria Pia Pieracci coordinatrice dei progetti di educazione stradale e l’assessora alla Sicurezza Natalìa Maramotti.

quinta-b-carducci-buono-da-200

L’assessora Maramotti ha sottolineato l’impegno delle istituzioni per la formazione degli adulti di domani: “Si tratta di una straordinaria iniziativa che valorizza l’importanza del rispetto delle regole, quelle della circolazione stradale, e più in generale la necessità di rispettare il principio di legalità. Un plauso alla Municipale e un ringraziamento all’Ufficio scolastico provinciale, che collaborano per la buona riuscita dell’iniziativa, oltre che a insegnanti e a tutti i partecipanti”.

“Si tratta di un’iniziativa in cui crediamo ogni anno sempre di più – ha sottolineato Ponticiello – Sperando di raccoglierne i frutti nel prossimo futuro, quando cioè questi ragazzi saranno cittadini e conducenti, in termini di benessere della cittadinanza”.

Dopo la consegna dei premi la festa si è conclusa con una danza di gruppo sulle note della canzone sulla Sicurezza stradale, un motivetto nato da una collaborazione tra l’istituto musicale Peri, la Municipale reggiana e le scuole elementari che hanno creato il testo.

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura