Premio per la Pace “Giuseppe Dossetti”

Stampa articolo Stampa articolo

Sabato 10 dicembre 2016, alle ore 10, a Reggio Emilia, nell’Aula magna di palazzo Dossetti – Università degli studi di Modena a Reggio Emilia (viale Allegri), si svolge la cerimonia di premiazione del Premio per la Pace “Giuseppe Dossetti”. Il Premio, giunto quest’anno alla sua nona edizione, nel ventesimo anniversario della scomparsa del padre costituente reggiano, è stato recentemente insignito della Medaglia del Presidente della Repubblica, quale premio di rappresentanza da parte del Capo dello Stato onorevole Sergio Mattarella. In occasione dell’importante ricorrenza, la premiazione si svolge per la prima volta a Reggio Emilia, dopo essere stata celebrata negli ultimi anni a Cavriago.

L’appuntamento, organizzato da Comune di Reggio Emilia, Comune di Cavriago,  Provincia di Reggio Emilia e Regione Emilia-Romagna, culminerà con la lectio magistralis di Enzo Bianchi, premio-dossetti-_-locandinapriore della Comunità di Bose, dal titolo “Giuseppe Dossetti, un testimone Cristiano”.

Durante la mattinata sono previsti gli interventi dei rappresentanti degli Enti promotori e alcuni interventi dei vincitori del Premio, tra i quali il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, il sindaco di Cavriago – città natale di Dossetti – Paolo Burani, il presidente della Provincia di Reggio Emilia Giammaria Manghi e Simonetta Saliera, presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna.

Il Premio è attribuito ad associazioni con sede sul territorio nazionale che abbiano compiuto azioni di pace coerentemente con i principi affermati da Giuseppe Dossetti nella sua vita, tra i quali un irriducibile antifascismo – dal quale scaturì la sua attiva partecipazione alla Resistenza – l’affermazione di una democrazia reale, sostanziale e l’aspirazione universale alla pace e alla cooperazione fraterna fra gli individui e i popoli, il riconoscimento dei diritti della persona, il dialogo inter-religioso e il rifiuto della guerra “come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”.

Nelle diverse edizioni, al Premio per la Pace “Giuseppe Dossetti” sono pervenute oltre 400 candidature per progetti e azioni di pace svolte in Italia e all’estero e hanno partecipato diverse centinaia di studenti. Anche quest’anno la partecipazione è stata ampia: sono pervenuti 85 progetti, dei quali 78 da parte di associazioni e 7 candidature di singoli cittadini. 42 candidature provengono dal territorio regionale, le restanti 43 dal resto d’Italia. Le azioni di pace ammissibili al Premio possono svolgersi anche all’estero, purché vi sia una ricaduta sul territorio locale.

Sono state coinvolte anche le scuole superiori reggiane in un’apposita sezione del Premio: sono pervenuti una trentina di elaborati svolti dagli studenti sul tema della pace, in riferimento in particolare al testo dell’articolo 11 della Costituzione italiana. I giovani, guidati dai loro docenti, hanno prodotti testi brevi, articoli di giornale, poesie o testi di canzoni svolgendo riflessioni interessanti e spesso con sguardo fresco su questo importante tema.

Tra le candidature pervenute i membri della Giuria, presieduta dall’onorevole Pierluigi Castagnetti, stanno selezionando i vincitori del “Premio per la pace Giuseppe Dossetti”: una tra le associazioni, un singolo cittadino e i tre migliori elaborati degli studenti, oltre ad alcune menzioni speciali.

Pubblicato in Articoli, Slide, Società & Cultura