Salone dell’orientamento, le scuole si presentano

Stampa articolo Stampa articolo

Per circa 5.000 ragazzi reggiani si avvicina il momento di una scelta importante, quella della scuola superiore. Una scelta che, anche quest’anno, sarà più agevole grazie a “La Provincia che orienta”.

Giunto alla sua settima edizione, sabato 26 novembre il Salone dell’orientamento promosso dalla Provincia tornerà a occupare la sede dell’Università in viale Allegri dalle 9 alle 18.30. Saranno presenti, con propri spazi espositivi e docenti, tutte le scuole superiori e gli enti del sistema di formazione professionale.locandina

Alle 9 e alle 14,45, in aula magna, è prevista la tradizionale presentazione collegiale da parte dei dirigenti scolastici di tutti gli istituti superiori. A ognuno dei quasi 5.000 ragazzi in uscita dalle scuole medie verrà poi consegnata anche quest’anno, entro Natale, una guida curata dal servizio di orientamento Polaris della Provincia con tutte le informazioni utili per conoscere le nostre scuole e la loro offerta formativa.

“Nonostante i cambiamenti istituzionali in atto che hanno mutato assetto e competenze delle Province abbiamo fatto anche quest’anno ogni sforzo per assicurare continuità alla buona prassi messa in campo da ben sette anni dalla Provincia di Reggio Emilia nel campo dell’orientamento scolastico ed in particolare nella scelta delle superiori, che rimane un passaggio fondamentale per i nostri giovani – spiega il presidente Giammaria Manghi – Tornano, dunque, il Salone dell’orientamento, in città e nei singoli distretti scolastici, e la Guida alla scelta che sarà distribuita a tutti gli studenti di terza media per agevolare la loro scelta e il confronto in famiglia. La Provincia ha infatti deciso di continuare ad investire, affiancando studenti e famiglie in questo momento cruciale per la crescita dei ragazzi”. “Studenti e famiglie sono chiamati a una decisione che va ponderata con attenzione, valutando gli interessi e le potenzialità di ogni ragazzo al fine di individuare la scuola migliore per esprimere il talento che è in ognuno di loro, assicurandone così il successo formativo – sottolinea la vicepresidente della Provincia di Reggio Emilia, Ilenia Malavasi – Data la complessità della scelta, la Provincia ha organizzato diverse iniziative, utili a conoscere la ricca offerta formativa presente nel territorio provinciale, a partire dal Salone dell’Orientamento, dove è possibile approfondire ogni curiosità, incontrando direttamente le scuole, dagli studenti ai docenti, ai dirigenti scolastici. In questa provincia ci sono ottime scuole, che offrono indirizzi e curricula diversificati. Questo non significa che esistono scuole migliori di altre: non ci sono classifiche né garanzie per il successo formativo dei nostri ragazzi, ma solo scuole diverse. Ognuno di noi ha abilità differenti che devono trovare nella scuola la possibilità di esprimersi. Solo così ogni ragazzo potrà esprimere il proprio talento, trovando la propria scuola migliore, per lui e per il suo futuro”.

Sabato 3 dicembre il Salone dell’orientamento farà poi tappa in provincia. L’iniziativa si svolgerà alle 15 contemporaneamente a Montecchio (istituto D’Arzo, via per Sant’Ilario 28/c); Guastalla (istituti Russell e Carrara, via Sacco e Vanzetti 1); Scandiano (istituto Gobetti, via della Repubblica 41); Correggio (liceo Corso presso l’aula magna della scuola primaria San Francesco, via Zavattini, 12; convitto Corso in via Bernieri 8; istituto Einaudi in via Prati 2; liceo paritario D’Aquino in via Contarelli 3/5), mentre a Castelnovo Monti, l’attività di presentazione per le scuole superiori è prevista per le 14.30 al Teatro “Bismantova” in via Roma 75. Anche quest’anno, manifesti e volantini del Salone dell’orientamento sono stati realizzati praticamente a costo zero grazie alla progettazione curata dagli studenti dell’ indirizzo grafico del “Pascal” di Reggio Emilia e alla stampa effettuata dall’indirizzo grafico del “D’Arzo” di Montecchio e Sant’Ilario. Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito della Provincia di Reggio Emilia www.provincia.re.it oppure contattare il servizio Polaris, telefono 0522.444.855 e-mail polaris@provincia.re.it .

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura