Avvento Caritas 2016

Stampa articolo Stampa articolo

«Chiamati a servire la Comunione»: proposte per l’animazione

INTRODUZIONE
Nella nostra diocesi è tradizione consolidata dedicare il tempo liturgico dell’Avvento alla riflessione e all’impegno nell’ambito della carità.
Il tempo che stiamo vivendo è caratterizzato da tante sfide che ci interpellano: il cammino delle unità pastorali, l’incessante arrivo di migranti che scappano dalle guerre e dalla miseria, il silenzioso grido di tanti nostri fratelli disoccupati, anziani, ammalati, carcerati, di tante famiglie in cerca di senso.
Di fronte al costante aumento di queste ed altre situazioni di povertà materiali e spirituali potrebbe prevalere in noi lo scoraggiamento e il senso d’impotenza, ma non vogliamo arrenderci. avvento-caritas-2016-locandinaVogliamo continuare a camminare nella certezza che questi fratelli sono per noi Dono, sono la presenza reale di Cristo in mezzo a noi e noi siamo chiamati a servirlo come Lui ha fatto a noi.
“Chiamati a servire la Comunione” è il titolo della proposta di cammino per questo anno pastorale offerto dalla nostra diocesi. Abbiamo scelto di utilizzarlo anche come titolo del percorso dell’Avvento.
È un richiamo forte al senso del servizio. Servizio che la nostra Chiesa vuole vivere nella comunione. Servizio rivolto all’interno della Chiesa, ma anche offerto al mondo, alle periferie esistenziali verso le quali papa Francesco spesso richiama il nostro impegno. Possiamo offrire un buon Servizio solo se viviamo profondamente la Comunione tra di noi e con chi ci è prossimo.
Un testo molto conosciuto degli Atti degli Apostoli si conclude con queste parole: “Di giorno in giorno il Signore aggiungeva alla comunità quelli che egli salvava”. Sicuramente è il Signore che aggiunge alla comunità quelli che Egli stesso salva, ma prima di queste parole ci indica tutta una serie di atteggiamenti che la comunità deve vivere per essere realmente una Comunità Cristiana.
Vorremmo riscoprire e fare nostri questi atteggiamenti per ritornare all’essenziale dell’essere Chiesa. Il Vangelo di Matteo ci aiuterà in questo percorso per tutto l’anno pastorale e speriamo che le schede che vi offriamo possano essere utili in questo cammino.
La Caritas diocesana si rende disponibile a presentarli ai consigli pastorali, agli educatori, ai catechisti e a fornire informazioni e, se necessario, ad offrire altri strumenti e materiali necessari al cammino delle parrocchie e unità pastorali.
Il nostro intento è di essere sempre più a servizio della pastorale e delle unità pastorali che con tante fatiche stanno iniziando un interessantissimo nuovo cammino di Chiesa.
Le diverse proposte sono volte alla sensibilizzazione delle persone e del territorio ai temi legati alla povertà e marginalità in cui tanti nostri fratelli si ritrovano a vivere e anche la raccolta fondi che proponiamo è a loro destinata. L’impegno concreto e di condivisione anche delle risorse economiche è importante, soprattutto se è frutto di un cammino di riflessione e non si riduce ad una semplice, ma pur sempre nobile, elemosina spersonalizzata.

Isacco Rinaldi
direttore Caritas diocesana

Continua a leggere tutto l’articolo su La Libertà del 19 novembre

 

Pubblicato in Articoli, Vita diocesana