Approvate le erogazioni della Fondazione Manodori

Stampa articolo Stampa articolo

Tre milioni e 600 mila euro è l’obiettivo delle erogazioni per il 2017 definito dal consiglio generale della Fondazione Manodori, che ha delineato linee guida e priorità per gli interventi.

Tre milioni andranno a favore del territorio reggiano, 600 mila euro sono stati destinati ad un fondo di contrasto alla povertà educativa minorile, nato a livello nazionale da un accordo tra fondazioni di origine bancaria e governo.

Le erogazioni del prossimo anno andranno a favore dei progetti, presentati alla Fondazione Manodori dal 1 gennaio al 28 febbraio 2017, a maggiore ricaduta sociale e che rispondono a bisogni concreti. Tra questi, quelli definiti con il bando WelCom a sostegno delle nuove povertà e che verranno realizzati a partire da settembre.

Assistenza e volontariato, educazione e formazione, salute pubblica, arte e cultura i settori in cui verranno devoluti i contributi. Verranno privilegiate le iniziative ideate in rete tra soggetti no profit diversi e in grado di catalizzare altre risorse, per garantire continuità e maggiore efficacia.

La Fondazione Manodori ha inoltre aderito con 600 mila euro ad un’iniziativa, nata da un accordo tra fondazioni di origine bancaria e governo italiano, che mette a disposizione 120 milioni di euro l’anno per tre anni destinati a progetti per la prima infanzia e l’adolescenza, in modo da favorire l’educazione dei minori in situazioni di disagio o difficoltà. Una quota delle risorse sarà ripartita a livello regionale e provinciale, in relazione alle necessità.

Il fondo è teso “al sostegno di interventi sperimentali finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori”.

Nei giorni scorsi, amministratori della Fondazione hanno incontrato rappresentanti di enti locali, Diocesi, scuola e terzo settore di Reggio Emilia per promuovere la partecipazione ai bandi legati al fondo contro la povertà educativa, in modo da favorire la ricaduta di parte delle risorse sulla nostra provincia.

fondazionemanodori

____________________________________

‘Con i bambini’ contro la povertà educativa

Povertà economica e povertà educativa si alimentano reciprocamente. Per contrastare questo preoccupante fenomeno è stata messa in campo un’alleanza tra fondazioni di origine bancaria e governo per creare un fondo a contrasto della povertà educativa minorile, gestito attraverso bandi rivolti alle organizzazioni del terzo settore e al mondo della scuola.

Bando per la prima infanzia. Ha l’obiettivo di potenziare l’offerta di servizi dedicati ai minori tra 0 e 6 anni, con particolare riferimento ai bambini appartenenti a famiglie in difficoltà, incentivando la qualità, l’accessibilità, l’innovazione. Un ruolo centrale dovranno avere i genitori, da coinvolgere nella fase di progettazione e durante la realizzazione delle attività.

Bando dedicato all’adolescenza. Si prefigge di contrastare situazioni di svantaggio e fenomeni di dispersione e abbandono scolastico. Le proposte dovranno includere azioni congiunte “dentro e fuori la scuola”.

Per entrambi i bandi, è previsto il coinvolgimento di scuole, famiglie e della “comunità educante”. INFO www.conibambini.org

Pubblicato in Articoli, Associazioni