A Sant’Ilario una stagione teatrale che parte dalla gente

Stampa articolo Stampa articolo

“Faccio teatro perché questa è la bellezza che ho da offrire contro la distruzione del mondo”: con queste parole Julian Beck, uno dei fondatori del Living Theatre, sintetizzava il proprio lavoro sui palcoscenici di tutto il mondo.
Proprio la “Bellezza nelle religioni” sarà l’argomento di una delle tante attività del Piccolo Teatro in Piazza di Sant’Ilario per la stagione 2016-2017, presentate alla stampa la mattina di giovedì scorso, 27 ottobre, nei locali del palazzo della Provincia a Reggio. Le tre serate, condotte da Brunetto Salvarani, andranno in ‘scena’ nel prossimo marzo e focalizzeranno l’attenzione sulla bellezza delle tre grandi religioni monoteiste: il cristianesimo, l’islam e l’ebraismo.
La particolarità delle serate non sarà però l’intervento del relatore, ma lo spazio che sarà dato a un breve spettacolo teatrale, condotto da Piergiorgio Gallicani del Teatro delle Briciole, e soprattutto quello lasciato agli interventi del pubblico, che potranno dialogare fra loro e con il relatore.

Leggi tutto l’articolo di Giuseppe Maria Codazzi su La Libertà del 5 novembre

BLOCCA IL PREZZO! Rinnova l’abbonamento al nostro giornale entro il 15 novembre e paghi al prezzo vecchio!

dsc_2068

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura