Il Premio «Regium Lepidi» dato alla memoria di Marcello Colitti

Stampa articolo Stampa articolo

M ai come quest’anno due eventi “tradizionali” della Camera di Commercio locale sono stati così intrecciati: il 18 ottobre scorso con lo svolgimento nella Sala degli Specchi del Teatro “Valli” della “Giornata dell’Economia”, che da 14 anni le Camere di Commercio italiane promuovono con orgoglio per sottolineare il loro ruolo di competenti e riconosciuti “osservatori provinciali dell’economia” insieme ad un evento, peculiarità tutta reggiana, giunto quest’anno alla XI edizione, quello di assegnare – con targa e medaglia – il prestigioso Premio “Regium Lepidi” alle persone di prestigio nate in provincia di Reggio Emilia che abbiano contribuito a dare vigore, impulso e lustro alla propria terra.
Ma l’intreccio dove sta? Sta nel fatto che il tema clou della giornata, gli scenari mondiali sullo sviluppo economico e quello energetico, trattati rispettivamente dal professor Romano Prodi e dal professor Alberto Clò, erano stati il cuore delle ricerche che gli stessi docenti, allora appena laureati, avevano svolto, come borsisti all’Eni, sotto la guida del direttore dell’ufficio studi Marcello Colitti, reggiano di nascita, con studi in legge a Parma, poi volato a Milano, quale vincitore di un concorso pubblico, per fare una brillante carriera nel Gruppo petrolifero Eni, fondato e diretto dal mitico Enrico Mattei.

Leggi tutto l’articolo di Luigi Bottazzi su La Libertà del 29 ottobre

BLOCCA IL PREZZO! Clicca e scopri le nostre offerte di abbonamento

marcello-colitti-7

Pubblicato in Articoli, Società & Cultura