Sabato pomeriggio al Palasport la Festa delle Case della Carità

Stampa articolo Stampa articolo

Sabato 15 ottobre, nella solennità della patrona santa Teresa di Gesù, la grande famiglia delle Case della Carità si radunerà per la tradizionale festa. Anche quest’anno la solenne Concelebrazione eucaristica, presieduta dal vescovo di Reggio Emilia-Guastalla Massimo Camisasca, si terrà nel Palasport cittadino, parzialmente interessato dal cantiere per l’ampliamento dei posti per le partite della Pallacanestro Reggiana.

Nella gioiosa liturgia, il cui inizio è fissato alle 16.30, si vivranno la consegna dei Crocifissi agli ausiliari, la benedizione dei consacrati nel mondo, le prime promesse di una famiglia di Bologna e il rinnovo delle promesse delle famiglie.

Due le prime professioni: tra i fratelli, quella di Alessandro Guazzi, della comunità di San Pietro Apostolo in Rometta, a Sassuolo; tra le sorelle, quella di Maria Beatrice Carta, della parrocchia Santa Maria Addolorata in Roma.

Suor Maria Alessandra della Madonna della Ghiara emetterà invece la professione solenne.

Diversi gli anniversari festeggiati dalla Congregazione Mariana delle Case della Carità, “famiglia” che poi si è diffusa dall’Emilia in altre regioni italiane e in vari Paesi del mondo (Albania, Brasile, India, Madagascar): il trentesimo anniversario della morte del fondatore monsignor Mario Prandi, i 60 anni dall’erezione della Congregazione Mariana, il 75° della nascita della prima Casa della Carità e il centenario della nascita di suor Maria, la prima delle Carmelitane minori della Carità.

festa-case

Pubblicato in Archivio